Cronaca Flaminio / Largo Maresciallo Diaz

Anna Frank con la maglia della Roma: laziali tappezzano la Sud durante la partita con il Cagliari

Chiusa la Nord gli ultras laziali hanno assistito al match dal settore riservato al cuore caldo del tifo giallorosso

Adesivi antisemiti in Curva Sud dove gli ultras della Lazio hanno assistito domenica sera alla partita tra i biancocelesti ed il Cagliari. Il settore riservato storicamente ai supporters giallorossi è infatti stato tappezzato di decine di stickers con il volto di Anna Frank che indossa la maglia dell'As Roma.  

Laziali in Curva Sud 

Una occasione 'ghiotta' per gli ultras della compagine romana, che hanno dato vita alla becera dimostrazione di razzismo. I laziali sono infatti stati "costretti" a seguire la squadra di mister Inzaghi nel settore solitamente riservato ai rivali giallorossi a causa della chiusura per due turni della Nord dopo i cori razzisti intonati contro i giocatori del Sassuolo Duncan ed Adjanpong. Proprio in questo contesto alcuni ultras laziali hanno riempito il settore di adesivi, da far trovare ai 'cugini' giallorossi che mercoledì riempiranno la Sud in occasione della gara del turno infrasettimanale tra As Roma e Crotone

Anna Frank con la maglia della Roma

Oltre agli adesivi antisemiti di pessimo gusto, i laziali non si sono fatti scappare l'occasione di ricordare ai giallorossi la sconfitta nella finale di Coppa Italia del 26 maggio del 2013, quella della cosiddetta "Coppa in faccia", tappezzando i corrimano, i seggiolini, le vetrate e le pareti laterali delle scale di accesso nel settore di altri adesivi con su scritto "Lulic '71", "ASRabbit" (con rappresentato un coniglio tifoso della Roma) e "Lulic '71 26 maggio 2013". Ma anche di altri adesivi antisemiti con la scritta "Romanista Ebreo", "Romanista Aronne Piperno", "Romanista coleroso", "Romanista froc...", "As Roma Mer..", con vicino decine di adesivi degli "Irriducibili". 

Fuori gli antisemiti dagli stadi 

Quanto accaduto in Curva Sud nella serata di domenica 22 ottobre ha trovato la condanna della presidente della Comunità ebraica di Roma, Ruth Dureghello che su twitter scrive: "Questa non è una curva, questo non è calcio, questo non è sport. Fuori gli antisemiti dagli stadi".

We Fight Racism 

Come disposto dal giudice sportivo, la Curva Nord è stata chiusa due giornate ai tifosi laziali dopo il lancio di cori razzisti nei confronti dei giocatori di colore del Sassuolo lo scorso 2 aprile. Tuttavia, il club di Claudio Lotito ha studiato un'iniziativa per permettere agli abbonati della Curva Nord di poter comunque essere presenti allo stadio Olimpico durante le gare in casa oggetto della squalifica del settore. Il cambio di posto è stato reso possibile grazie alla promozione "We fight racism" organizzata dalla SS Lazio.

Indagini della polizia

Come fanno sapere dalla Questura di Roma: "Adesivi nei confronti dei tifosi della Roma, non segnalati dagli steward nella giornata di ieri, sono stati trovati su una vetrata all’interno della curva sud; alcuni di questi, peraltro, raffigurano Anna Frank con la maglietta della Roma. In corso da parte della Polizia Scientifica i rilievi del caso per le successive valutazioni".

Il precendete al Rione Monti

Gli adesivi raffiguranti Anna Frank, vittima dell'Olocausto e autrice del celebre diario, con indosso la maglia della Roma non sono però una novita, come ricordano bene i commercianti di Monti che nel 2013 denunciarono l'affissione sui muri del Rione del Centro Storico di Roma di decine di adesivi che anche allora raffiguravano Anna Frank con  la maglia dell'As Roma. 

Anna Frank maglia Roma-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anna Frank con la maglia della Roma: laziali tappezzano la Sud durante la partita con il Cagliari

RomaToday è in caricamento