rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca Finocchio

Adescato in chat ed attirato in trappola: picchiato, sequestrato e rapinato da una banda

Le violenze in un capannone a Roma est. I tre sono stati arrestati dalla polizia

Adescato da una giovane ragazza in una chat di incontri è stato attirato in trappola. Sequestrato in un container da due uomini è poi cominciato l'incubo: il 29enne è stato minacciato con un coltello, picchiato e poi rapinato di smartphone e denaro contante. Una somma non sufficiente però, con il giovane romano poi accompagnato ad un vicino bancomat per prelevare altri soldi. Poi la fuga della vittima ed il racconto alla polizia. 

Adescato in una chat di incontri

A tramutarsi da sogno ad incubo una chat sui social. Qui il 29enne ha conosciuto una giovane ragazza di origine polacche di 24 anni. Dapprima i messaggi, gli interessi in comune scritti nella chat e poi l'incontro. Fissato l'appuntamento sulla via Casilina, nella zona di Rocca Cencia-Colle del Sole, il giovane è quindi arrivato all'incontro intorno alle 20:00 di venerdì 20 gennaio. Poi la proposta della ragazza: "Vieni a casa mia" 

Sequestrato e picchiato in un container 

Convinto dalla 24enne i due si sono quindi diretti in via Ulassai, nel territorio del VI municipio delle Torri. Aperte le porte di un container è però cominciato l'incubo. Il 29enne si è infatti trovato davanti due uomini poco amichevoli. Armati di un coltello lo hanno picchiato per poi farsi consegnare quello che aveva: portafoglio e telefono cellulare. Un magro bottino però, con la coppia che - sempre sotto la minaccia di una lama - lo ha costretto ad andare a prendere altro denaro ad un vicino bancomat sulla via Casilina.

La fuga e la chiamata alla polizia

Una volta al distributore Atm il 29enne è riuscito in qualche modo a scappare con la coppia di aguzzini che si è poi allontanata a bordo dell'auto con la quale erano arrivati sulla Casilina. Ferito il 29enne ha quindi chiesto aiuto in strada dove sono poi arrivate le volanti della polizia. 

Trovati nel container a Rocca Cencia

Il ragazzo ha quindi raccontato l'incubo appena vissuto agli investigatori. Da qui le ricerche della banda. Poco dopo sono stati i poliziotti del commissariato Prenestino ad arrivare davanti al container dove il 29enne era stato sequestrato. Una volta dentro gli investigatori hanno quindi trovato la coppia ed il coltello usato poco prima per minacciare la vittima. Identificati in due romani di 23 e 33 anni sono stati arrestati con la accuse di rapina e sequestro insieme alla ragazza polacca di 24 anni che aveva attirato nella trappola la vittima. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Adescato in chat ed attirato in trappola: picchiato, sequestrato e rapinato da una banda

RomaToday è in caricamento