rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Cronaca Centocelle / Via dei Castani

"Te ne devi andare di casa": tenta di uccidere il coinquilino e lo accoltella al petto a Centocelle

La vittima, trasportata d'urgenza da personale al policlinico Casilino, è in prognosi riservata

Una lite tra coinquilini è finita nel sangue a Roma. Un romano di 53 anni ha accoltellato e tentato di uccidere un cittadino egiziano di 55 anni. È quanto successo ieri sera, intorno alle 22, in via dei Castani, una delle strade principali di Centocelle. A ricostruire quanto avvenuto, i carabinieri della stazione Casilina allertati da alcuni residenti che hanno udito le urla in strada e chiamato il numero unico per le emergenze. 

Stando a quanto ricostruito, la lite sarebbe scoppiata quanto uno dei due stava tornando a casa. Nel palazzo che affaccia in via dei Castani, alla finestra c'era l'altro uomo. A quel punto i due hanno iniziato ad insultarsi: "Te ne devi andare, sennò ti ammazzo". La lite presto è degenerata nel sangue. Il romano ha preso un pugnale e ferito gravemente il coinquilino, colpendolo al petto e provocandogli una profonda ferita.

Subito dopo, il 53enne ha lanciato l'arma usata - poi recuperata dai carabinieri ancora insanguinata - e tentato di dileguarsi per far perdere le proprie tracce. Una fuga durata poco, con i militari che lo hanno preso. La vittima, trasportata d'urgenza da personale del 118 al policlinico Casilino, rimane tuttora in prognosi riservata per una ferita penetrante dell'emitorace sinistro.

Il 53enne è stato trasferito in carcere dove, a seguito di udienza, l'arresto è stato convalidato. Il procedimento, come spiegano dall'Arma, versa nella fase delle indagini preliminari e l'indagato deve considerarsi non colpevole sino alla condanna definitiva. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Te ne devi andare di casa": tenta di uccidere il coinquilino e lo accoltella al petto a Centocelle

RomaToday è in caricamento