Cronaca

Paura a Tiburtina, lite sulla banchina: accoltella un uomo e scappa

Sul posto sono intervenuti i carabinieri e i militari dell'Esercito che hanno bloccato l'aggressore poi accusato di tentato omicidio

Pomeriggio di paura alla stazione ferroviaria Tiburtina dove un uomo ha accoltellato un ragazzo sulla banchina. Una discussione che, secondo i primi riscontri, sarebbe nata per futili motivi nel pomeriggio di giovedì 1 settembre. Secondo quanto appreso da RomaToday, intorno alle 16:30, i due si sarebbero incrociati proprio davanti al binario 1, quello per i treni regionali. 

Qui, forse a causa dell'affollamento in banchina, i due sono venuti a contatto. "Si sono dati una spallata fortuita, una di quella che capita darsi mentre si cammina", racconta un testimone al nostro quotidiano. 

Uno scontro che però non è andato giù ad un uomo, romano di 57 anni, che ha aggredito un ragazzo, bengalese di 25 anni, e dopo una spinta lo ha accoltellato al torace per poi fuggire. La vittima, seppur ferita all'addome, lo ha rincorso. 

I militari dell'Esercito e un carabiniere della stazione di Fidene, in stazione per il servizio Strade Sicure, notata la scena hanno allertato i rinforzi e così, appena davanti Tiburtina, l'aggressore è stato bloccato dai militari dell'Arma della compagnia Parioli. 

Il 57enne, secondo quanto si è appreso, è stato fermato e portato in caserma: l'accusa è di tentato omicidio. Il 25enne del Bangladesh, invece, è stato portato all'ospedale Umberto I e sottoposto ad un intervento chirurgico: ha subito una lesione all'addome profonda 5 centimetri. Non sarebbe in pericolo di vita.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Paura a Tiburtina, lite sulla banchina: accoltella un uomo e scappa

RomaToday è in caricamento