menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Accoltellato durante una rissa alla villa comunale: preso un 16enne

Proseguono le indagini dei carabinieri per identificare gli altri partecipanti alle violenze

E' stato identificato il giovane che lo scorso sabato ha accoltellato un 23enne nel corso di una rissa nella villa comunale di Albano Laziale, ai Castelli Romani. Ad essere denunciato dai carabinieri per lesioni gravi un 16enne dei Castelli Romani, ritenuto l'autore materiale della coltellata che ha ferito gravemente il giovane che si trova ancora ricoverato in prognosi riservata in ospedale. 

A portare i carabinieri della sezione operativa della compagnia di Castel Gandolfo, coordinati dal capitano Davide Acquaviva, sulle tracce dell'aggressore le immagini di videosorveglianza presenti all'interno di villa Doria e le testimonianza raccolte sul luogo delle violenze. Una maxi rissa, scoppiata per futili motivi, che ha visto coinvolti una quindicina di ragazzi. Ad avere la peggio un 23enne romeno, accoltellato agli arti inferiori e trasportato al Policlinico Tor Vergata ed un suo amico, un 22enne di Cecchina, dimesso dall'ospedale dove era stato trasportato con un trauma toracico e ferite lacero contuse.

Identificato e denunciato per rissa e lezioni gravi, il 16enne dei Castelli Romani rischia l'arresto per tentato omicidio e porto abusivo di arma da taglio, la sua posizione è al vaglio dell'Autorità Giudiziaria. 

Le violenze avvenute in pieno centro cittadino hanno trovato la denuncia dell'ammistrazione del Comune dei Castelli Romani. "Non è mia intenzione, né quella dell'Amministrazione di Albano Laziale, minimizzare i fatti di ieri sera che ci hanno portato purtroppo all'onore delle cronache - le dichiarazioni del Sindaco Massimiliano Borelli -. Stiamo dando il pieno sostegno alle forze dell'ordine, che stanno effettuando le indagini per la verifica e l'individuazione delle responsabilità, anche grazie al nostro sistema di video sorveglianza".

"Sono in costante contatto con le autorità preposte, con le quali abbiamo fatto il punto sulla situazione, a tutto tondo. Il gravissimo accaduto nasce dentro dinamiche complesse, molto più complesse rispetto a quanto si possa fare analizzandole in poche righe. Viviamo un tempo difficile, dove solo le piazze sono sopravvissute ai consueti luoghi di aggregazione giovanile e determinate piazze, come quella di Albano, di Frascati o di Ponte Milvio diventano contenitori di tante persone, innescando fenomeni estremi e preoccupanti".  

"La zona arancione nei prossimi giorni aiuterà a ridurre la presenza nel nostro Comune, e permetterà anche, in collaborazione con le forze dell'ordine di monitorare meglio il territorio - conclude il Sindaco -. A tutte le forze politiche, in questo momento così difficile, chiedo senso di responsabilità. Dobbiamo lanciare tutti insieme alla nostra comunità un messaggio di unità contro coloro che vogliono utilizzare le nostre piazze e i nostri parchi come improvvisati set cinematografici, dove però non c'è finzione ma una triste realtà che non ci appartiene".
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento