rotate-mobile
Lunedì, 27 Maggio 2024
Cronaca Tor Bella Monaca / Via dell'Archeologia

Sequestrato e accoltellato a casa dei pusher dove era andato a comprare l'hashish

Vittima un 32enne. Le violenze in un appartamento di via dell'Archeologia a Tor Bella Monaca

Accoltellato e sequestrato nell'appartamento dei pusher dove era andato a comprare l'hashish a Tor Bella Monaca. Spacciatori con il quale la vittima aveva un vecchio debito. Per questo dopo averlo picchiato lo hanno rapinato del portafoglio e della catenina d'oro per rientrare dei vecchi "buffi". Poi lo hanno chiuso dentro una camera, sequestrandolo.

Riuscito a liberarsi l'acquirente è stato però accoltellato alla schiena fuori dal pianerottolo dove era riuscito a scappare. Poi ha chiesto aiuto ai soccorritori. Vittima un 32enne romano, residente nello stesso quartiere della periferia est. Ad essere sottoposto a fermo un 22enne egiziano. E' gravemente indiziato - in concorso con un'altra persona - di sequestro di persona, lesioni aggravate, ricettazione, detenzione illegale di armi e detenzioni ai fini di spaccio.

Trovato in una pozza di sangue

A trovare il 32enne ferito ed in una pozza di sangue lo scorso 13 ottobre il personale del 118, che lo ha poi trasportato al policlinico Tor Vergata con 15 giorni di prognosi. Nella zona del Ferro di Cavallo di via dell'Archeologia, nota piazza di spaccio, sono quindi intervenuti gli investigatori di polizia del VI distretto Casilino che seguendo le tracce ematiche sono arrivati fuori da un appartamento, occupato abusivamente dal 22enne egiziano e da un suo connazionale. Riconosciuto quale autore dell'aggressione il primo dei due è stato sottoposto a fermo di indiziato di delitto.  

Le indagini

Le indagini sono cominciate in seguito all'aggressione subita dal 32enne, il quale si era recato nell'appartamento occupato in via dell’Archeologia per acquistare della sostanza stupefacente. Ad aprirgli la porta di casa due persone, che dopo averlo fatto entrare nell'appartamento della periferia est della Capitale, lo hanno di fatto sequestrato. Aggredito fisicamente il 32enne venne ferito alle spalle con tre coltellate. Nonostante i fendenti, la vittima riuscì a scappare per poi richiedere l'intervento della polizia e del 118. 

Una pistola e la droga

I primi elementi investigativi raccolti hanno quindi condotto gli investigatori del VI distretto Casilino ad individuare l’appartamento in cui era avvenuta l’aggressione, dove i poliziotti hanno rilevato, infatti, la presenza di numerose tracce ematiche, debitamente analizzate dalla polizia scientifica.  

Gli agenti hanno, inoltre, rinvenuto e sequestrato una catenina d’oro ed un portafoglio sottratti alla vittima durante l’aggressione, una pistola calibro 7,65 risultata provento di furto, 46 grammi di hashish, un bilancino elettronico, materiale per il confezionamento delle dosi, un coltello intriso di sostanza stupefacente e 840 euro in banconote di vario taglio. 

Convalidato il fermo, il gip ha applicato nei confronti del 22enne la misura della custodia cautelare in carcere. Proseguono le indagini per l’individuazione del complice.
 

Armi e droga sequestrate via dell'Archeoogia

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrato e accoltellato a casa dei pusher dove era andato a comprare l'hashish

RomaToday è in caricamento