Cronaca Ladispoli

Accoltellata dal compagno durante una lite in casa

La donna è riuscita a scappare e a recarsi al pronto soccorso dove ha poi denunciato l'uomo

Accoltellata nel corso di una furibonda lite. Prima minacciata e poi colpita al braccio la donna è riuscita a scappare dalle violenze del compagno e ad arrivare al pronto soccorso, dove ha denunciato l'uomo, poi individuato e arrestato dai carabinieri.

Sono stati i militari della stazione di Ladispoli a intervenire la notte di martedì al pronto soccorso del poliambulatorio del comune del litorale della provincia romana dopo la richiesta d'intervento da parte dei medici della Casa della salute di Cerveteri. Ascoltata la donna - una cittadina ucraina di 57 anni - ha riferito di aver avuto un'accesa discussione con il compagno convivente nel loro appartamento.

Dalle parole l'uomo - un cittadino egiziano di 45 anni - è passato prima alle minacce di morte, poi ai fatti. Impugnato un coltello da cucina si è scagliato contro la compagna ferendola al braccio. Uscito di casa la 57enne ha poi chiamato il 118 ed è stata trasportata in ospedale. 

Denunciate le violenze sono poi stati i carabinieri a individuare e fermare nella stessa Ladispoli l'uomo, poi arrestato con le accuse di maltrattamenti e lesioni aggravate. Messo a disposizione dell'autorità giudiziaria è stato associato nel carcere di Velletri. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellata dal compagno durante una lite in casa
RomaToday è in caricamento