Cronaca

“Acciacca lo zingaro”: shock su facebook per le frasi anti rom

Alemanno: "Frasi aberranti. Non appartengono ai romani". Zingaretti: "Rimuoverle subito". La Polverini: "Frasi indegne, sintomo di inciviltà"

“Possono partecipare tutti: basta avere un qualsiasi mezzo di locomozione che cammini, più è grosso e più va veloce sarà facilitato nella raccolta dei punti”. E' questa la descrizione del gioco “Acciacca lo zingaro”, proposto sulla pagina pubblica di Forza Nuova Roma Sud. Il messaggio è presente da qualche giorno.

Il tema del rom e dello zingaro in generale riscuote molto successo tra gli utenti del profilo Forza Nuova. Uno dei tanti commenti, ad esempio, del rogo in cui sono morti i quattro bimbi rom, recita: "Ma magari morono tutti sti zingari de mer..". E così via, con critiche a chi promette case ai rom o sostenga iniziative di solidarietà.

Non si tratta dei soli commenti sulla tragedia del rogo. Sono spaventosi gli interventi di alcuni utenti del profilo: "Er problema - scrivono - è che tutto il campo rom non ha preso fuoco. Quattro so troppo pochi. Ma bruciamo tutti i campi con loro dentro". E' il commento di un ultra laziale. "Sono morti bruciati quattro bambini rom - scrive un secondo - Adesso Roma è inquinata dal loro fumo. Addirittura lutto cittadino. Bravo Alemanno. Maledetti bastardi. Zingari di mer... Alemanno raus". "Più sono piccoli e più entrano dentro le bare - è il commento agghiacciante di un terzo - Aricordate che diventano grandi e si riproducono. Il problema va risolto alla radice".

ALEMANNO – Il sindaco Alemanno ha giudicato aberranti le frasi. “Le frasi non devono impressionare. Sono piccole minoranze che non hanno nulla a che fare con il sentimento della maggioranza dei romani. La nostra città non vuole rassegnarsi al fatto che sul proprio territorio quattro bambini possano morire bruciati e sa che di fronte ai fenomeni di emarginazione bisogna dare risposte in cui la legalità e l'integrazione non possono non marciare insieme".

ZINGARETTI – Chiede di rimuovere le frasi il presidente della provincia Zingaretti: “Chiedo che le autorità competenti oscurino al più presto le pagine vergognose, oltraggiose e insultanti pubblicate su Facebook dopo il rogo in cui hanno perso la vita quattro bambini Rom. Si tratta di commenti riconducibili alla più becera e razzista retorica xenofoba, che non possono trovare cittadinanza in un Paese che si definisce civile".


POLVERINI - "Sono frasi indegne, sintomo di grave inciviltà che condanniamo con fermezza", dichiara la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini."Proprio oggi, nel giorno del lutto cittadino, che ci ha visto riuniti in tanti nella Chiesa di Santa Maria in Trastevere, queste frasi feriscono soprattutto la memoria di quei quattro piccoli che hanno perso la vita. Le persone che hanno affollato la veglia di questa sera promossa dalla Comunità di Sant'Egidio dimostrano che, nonostante l'imbecillità di qualche estremista, a Roma e nel Lazio prevale il senso di solidarietà, la volontà di integrazione e di inclusione, che come ci ha ricordato il cardinal Vallini è una questione di giustizia, e l'impegno di tutti per fare in modo che i rom possano convivere sul nostro territorio in contesti di sicurezza e di dignità. Mi auguro che quei gruppi su Facebook siano censurati".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Acciacca lo zingaro”: shock su facebook per le frasi anti rom

RomaToday è in caricamento