Cronaca

Lotta agli alberghi abusivi, su 88 strutture 21 non in regola

Politiche per la sicurezza: da gennaio a giugno sono state effettuate 88 verifiche su strutture alberghiere della capitale con il sanzionamento di 52 attività, di cui 21 totalmente abusive

Tempo di bilanci per l'ufficio di coordinamento per le politiche della sicurezza di Roma, guidato dal prefetto Mario Mori che dalla dalla relazione dei primi sei mesi del 2010 fa emergere un dato ben preciso: da gennaio a giugno sono state effettuate 88 verifiche su strutture alberghiere della capitale con il sanzionamento di 52 attività, di cui 21 totalmente abusive.

I temi affrontati sono: lotta all'abusivismo, alla prostituzione, recupero aree e stabili abusivamente occupate, chiusura campi nomadi non autorizzati e maggiore sicurezza sulle strade, questi i temi affrontati.
Il prefetto Mori ha sottolineato che "si tratta di un modo innovativo per mettere dei punti fermi che poi potranno essere analizzati di nuovo tra altri sei mesi, un modo per farsi controllare il lavoro svolto, è un sistema di onestà professionale". Insieme con lui, il presidente della commissione sicurezza Fabrizio Santori e il delgato del sindaco Giorgio Ciardi che ha spiegato che "da gennaio a giugno sono state effettuate 88 verifiche su strutture alberghiere con il sanzionamento di 52 attività, di cui totalmente abusivi 21", un numero che Mori ha trovato "sconvolgente".

Altro aspetto analizzato è stato quello del contrasto al degrado urbano: 90 le segnalazioni ricevute relative, principalmente, alla presenza di senza fissa dimora nei municipi XII e XV. Inoltre, tra aprile e giugno sono stati effettuati interventi sugli insediamenti abusivi lungo le rive del Tevere e dell'Aniene. "Si è trattato - ha concluso Santori - di un'azione di sicurezza partecipata che si è basata sull'interconnessione di uffici e dipartimenti".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta agli alberghi abusivi, su 88 strutture 21 non in regola

RomaToday è in caricamento