Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca Civitavecchia

Bimba di tre anni dimenticata nello scuolabus: due denunce per abbandono di minore

I fatti si verificarono lo scorso 15 ottobre a Civitavecchia. La piccola rimase due ore nella rimessa per poi essere riportata a scuola

"Abbandono di minore", questa la denuncia in stato di libertà che i carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno notificato all'autista e all'assistente di bordo di uno scuolabus dove, lo scorso 15 ottobre, i due dimenticarono una bambina di tre anni 'parcheggiandola' per due ore nella rimessa all'interno del pullmino giallo.

SCOPERTA  DOPO DUE ORE - In particolare i due, dopo aver fatto scendere tutti i bambini davanti alla scuola, non si erano accorti che una bambina di tre anni era rimasta a bordo, scoperta  solo dopo circa due ore da un altro operatore nel deposito dove era stato parcheggiato il mezzo. I fatti si sono verificati a Civitavecchia

BIMBA ASSENTE DA SCUOLA - Intorno alle 8:30, come ogni mattina, i genitori avevano accompagnato la figlia per farla salire sullo scuolabus che l’avrebbe portata a scuola. Verso le ore 11:00 una telefonata della scuola che li notiziava che la bambina era giunta solo allora, ha mandato in ansia i poveri genitori che hanno voluto vederci chiaro denunciando l’accaduto ai Carabinieri della Stazione di Civitavecchia Principale.

ATTIVITA' DI INDAGINE - Dall’attività d’indagine condotta dai militari è emerso che sia l’autista che l’accompagnatrice, dopo aver fatto scendere i bambini dallo scuolabus, non si erano avveduti della presenza ancora a bordo della bimba. 

DUE ORE NELLO SCUOLABUS - Dopo circa due ore, nel luogo dove era stato parcheggiato lo scuolabus, un altro operatore ha notato la piccola che è stata immediatamente portata a scuola. La vicenda, per fortuna, si è conclusa soltanto con un grande spavento della  piccola, ma l’autista e l’assistente dello scuolabus dovranno rispondere alla Procura della Repubblica di Civitavecchia del reato di abbandono di minore.

CONDANNA DEL SINDACO - Una vicenda che aveva trovato la ferma condanna del sindaco di Civitavecchia Antonio Cozzolino che pochi giorni dopo i fattia affermava: "Saremo irremovibili nel pretendere che vengano prese le decisioni più severe previste dalla legge. Invitiamo la società partecipata Argo a fornire a chi sta compiendo le indagini tutte le informazioni di cui hanno bisogno e mettersi a loro completa disposizione, come d'altronde già stanno facendo". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bimba di tre anni dimenticata nello scuolabus: due denunce per abbandono di minore

RomaToday è in caricamento