Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Sgominata organizzazione criminale: la droga a Roma dalla Colombia

Sono 38 le misure di custodia cautelare emesse nei confronti di un sodalizio criminale che operava tra la Capitale, Milano e la Calabria. A capo del sodalizio una cosca della 'ndrangheta. Nel corso dell'operazione arrestata una nota psichiatra di una comunità di recupero romana. La donna percepiva sino a 30mila euro per perizie compiacenti ai danni di pregiudicato

Un sodalizio criminale con contatti in Spagna ed in Colombia. Un'organizzazione che commerciava droga a livello internazionale con cellule operative a Roma, Milano e in Calabria. Maxi operazione antidroga nelle prime ore della notte degli agenti della Squadra Mobile di Roma che hanno scardinato una banda criminale finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. A capo del sodalizio una cosca calabrese, che intratteneva “contatti commerciali” anche con la Colombia e la Spagna attraverso un latitante calabrese. A Roma l’associazione si appoggiava ad alcuni gruppi criminosi locali, stanziati nelle zone di San Basilio, Talenti e Settebagni. Disposte 38 misure cautelari.

PSICHIATRA COMPIACENTE - Nel corso dell'operazione degli agenti della squadra mobile è stata tratta in arresto una nota psichiatra, responsabile di una comunità di recupero romana. La donna percepiva somme dai 25mila a 30mila euro per predisporre perizie compiacenti e consentire così a pericolosi pregiudicati di trascorrere la detenzione in comunità. Le indagini hanno accertato come nella struttura di recupero in realtà i ricoverati continuassero indisturbati le loro attività criminose e persino un disinvolto uso di stupefacenti come dimostrano i decessi per overdose avvenuti all'interno della comunità.

OSPITI DELLA COMUNITA' - Tra le persone arrestate nell’ambito dell’operazione antidroga condotta dalla Squadra Mobile della Questura di Roma anche un uomo, per lungo periodo ospite della comunità di recupero coinvolta nelle indagini, il quale dalle risultanze investigative sembra si “allenasse” all’interno della sua stanza con una pistola calibro 7.65 sparando verso l’armadietto porta abiti. A finire in manette anche un altro complice trovato con 4 chili di cocaina.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgominata organizzazione criminale: la droga a Roma dalla Colombia

RomaToday è in caricamento