Cronaca Portuense

Pedina 15enne e cerca di violentarla, terrore nell'androne del palazzo

L'uomo stazionava con alcuni amici in un bar poco distante dal condominio in cui abita l'adolescente

E' stata seguita da un uomo all'interno del palazzo dove vive qui, il maniaco, l'ha aggredita tentando una violenza sessuale. Un pomeriggio da incubo per una 15enne vittima di un abuso nel quartiere Portuense.

L'orco, un 28enne somalo, bloccato dagli agenti della Polizia di Stato e arrestato, è stato già processato e condannato in direttissima a 4 anni e 4 mesi con rito abbreviato. 

I fatti si sono consumati due giorni fa. Secondo la ricostruzione l'uomo era in un bar poco distante dal palazzo in cui abita l'adolescente. Aveva bevuto e quando ha visto passare la giovane le è andato dietro. La ragazza è stata inseguire per le scale e solo le urla l'hanno salvata.

Il titolare del bar, vista parte della scena, aveva appena chiamato la polizia, perché l'uomo stava già dando fastidio. Per l'imputato, arrestato, processato e condannato a 4 anni e 4 mesi, il pm Francesco Cascini ne aveva chiesti 6.

Secondo quanto si apprende l'uomo, che ha un permesso di soggiorno umanitario ed è rifugiato politico, si è difeso dicendo che fosse ubriaco ed era entrato nel palazzo per cercare un bagno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedina 15enne e cerca di violentarla, terrore nell'androne del palazzo

RomaToday è in caricamento