Diecimila Testimoni di Geova al congresso "Non ti arrendere"

Dal 28 al 30 luglio prenderà il via il terzo grande congresso estivo dei Testimoni di Geova al PalaLottomatica

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Un grande evento speciale, dal 28 al 30 luglio, cui assisteranno anche i 2000 Testimoni di Geova dei Castelli Romani, di Ciampino e Roma Prenestino-Centocelle. Per la terza settimana consecutiva i testimoni di Geova si raduneranno al PalaLottomatica di Roma. Sono attesi almeno diecimila presenti solo per il prossimo weekend; migliaia di fedeli che con pullman, mezzi pubblici e auto raggiungeranno il luogo del congresso da tutto il Lazio e l’Abruzzo. Il tema del congresso sarà “Non ti arrendere”. Abbiamo chiesto a Daniele Papa, responsabile dei testimoni di Geova delle relazioni con i media per questo evento, alcune informazioni: - Perché i testimoni di Geova tengono grandi raduni? “Tra i benefici che abbiamo ne menziono due. Primo, contribuiscono al nostro progresso spirituale attraverso l’istruzione biblica che riceviamo in tali occasioni. Inoltre questi congressi rafforzano la nostra fratellanza cristiana perché queste occasioni ci danno l’opportunità di conoscere Testimoni di altre congregazioni e anche di altri paesi, e di stare in loro compagnia.” - In cosa consiste un congresso dei testimoni di Geova? “Il programma è sempre basato su un tema scritturale. Per mezzo di interessanti discorsi, racconti di esperienze reali, ricostruzioni di situazioni della vita reale, impariamo come applicare gli insegnamenti della Bibbia nella nostra vita. Ai congressi di zona, inoltre, vengono presentati numerosi video e film che fanno rivivere avvenimenti narrati nella Bibbia dai quali possiamo trarre lezioni pratiche.” - Perché anche un non testimone di Geova dovrebbe partecipare? “Gli insegnamenti della Bibbia di cui si parlerà sono pratici e utili. Per chiunque li applichi nella propria vita ci sono benefici, indipendentemente dalla propria fede. Inoltre, in questo congresso si parlerà di speranza. Ne abbiamo tutti bisogno, testimoni e non.” L’ingresso è libero e gratuito. Il programma inizierà venerdì prossimo 28 luglio e sabato 29 dalle ore 9:20 e si concluderà alle ore 16:50, mentre domenica 30 luglio inizierà allo stesso orario e terminerà alle ore 15:30. Sul sito ufficiale www.jw.org si può trovare il programma completo e ulteriori informazioni sul congresso.

Torna su
RomaToday è in caricamento