Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

Domenica, 14 Luglio 2024
Cibo

wagamama apre anche a Roma: cucina asiatica in Stazione Termini

Donburi, curry, ramen e teppanyaki: il format asiatico che conta più di 200 ristoranti nel mondo arriva a Roma. A guidarne l’espansione il gruppo Chef Express e Percassi, che prevedono nuove aperture in tutta Italia

La catena di ristoranti d’ispirazione giapponese wagamama apre a Roma all’interno degli spazi dell’Ala Mazzoniana della Stazione Termini, sul lato di Via Giolitti. E sale così a 10 il numero dei ristoranti wagamama aperti in Italia dal 2017 guidati dal gruppo Chef Express e Percassi, che annunciano l’obiettivo di non volersi fermare aumentando la presenza in più regioni. Da Londra, città che ha visto esordire questo format famoso per avere esportato la cucina asiatica in giro per il mondo, alla Capitale dritto nel suo centro nevralgico. Il mondo pan asiatico di wagamama fatto di piatti che uniscono insieme le ricette più famose del continente orientale, ora anche a Roma dopo le numerose aperture a Milano, a Serravalle in Piemonte e a Valmontone in provincia di Roma. Ma chi c’è dietro questo brand?

wagamama a Roma, Stazione Termini

wagamama: il format di cucina asiatica in tutto il mondo

Nasce nel 1992 a Londra dall’idea dell’imprenditore cinese Alan Yau, già dietro a importanti ristoranti asiatici della capitale inglese come Hakkasan e Yauatcha. wagamama si è sviluppato come ristorante veloce e dal buon rapporto qualità-prezzo che dall’apertura del primo ristorante nel quartiere di Bloomsbury oggi è attualmente presente in 22 paesi con più di 200 ristoranti. Format che ha raccolto subito un grande successo nel pubblico, proprio per la formula proposta: un connubio di cucina giapponese, thailandese e coreana, ricette gustose e adatte per velocità e proposta a una clientela in movimento. Tanti i riconoscimenti arrivati negli anni che premiano questo modello di ristorazione sotto tanti punti di vista: il premio Confimprese 2018 come miglior format premium internazionale in Italia e il prestigioso premio britannico per l'azienda migliore e più ammirata nei CGA Peach Hero e Icon Awards 2017.

Pollo al curry da wagamama, Stazione Termini

wagamama a Roma: cosa si mangia e come è il locale

Sapori asiatici in chiave fusion. Come il donburi ovvero riso cotto al vapore e saltato in padella con pollo, manzo o gamberetti e verdure miste, il teppanyaki con noodles saltati alla piastra con carne, pesce o verdure, ma anche piatti vegetariani e vegani. Non manca il ramen, piatti iconico del brand, in diverse versione, e il curry. Cucina a vista, 92 coperti distribuiti tra tavoli in condivisioni e non, in un ambiente che ricorda gli elementi naturali del Giappone come il legno e il bellissimo ciliegio a centro sala, che ricorda il momento della fioritura di questi alberi. Locale accessibile sia dall’interno della stazione che da fuori.

wagamama sbarca a Roma grazie a un’alleanza imprenditoriale molto solida. È infatti gestito tramite Chef Express, la società che gestisce tutte le attività di ristorazione del Gruppo Cremonini e leader in Italia nei servizi di bar, ristorazione, locali negli scali ferroviari e aeroporti con oltre 410 punti vendita in tutta Italia, 7mila dipendenti e 30 anni di storia. L’apertura di wagamama avviene tramite la controllata C&P, una società nata in accordo con il Gruppo Percassi, che opera nell’edilizia privata, e operatore di riferimento nell’offerta di ristorazione multi-brand nei Centri Commerciali, Shopping Mall, Outlet e Retail Park. Non si stenta dunque a credere che wagamama subirà una rapida crescita in tutta Italia, visto i colossi alle spalle.

Leggi il contenuto integrale su CiboToday

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

RomaToday è in caricamento