Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
Cibo

Il miglior gin tonic di Roma lo trovi in una piccola gastronomia pugliese

Sorprendente ma vero. Da Radici, pizzicheria salentina dell’Esquilino vicino a Piazza Vittorio, c’è una selezione di gin artigianali che non ha eguali a Roma. Ecco perché

Una selezione strabiliante di gin provenienti da micro distillerie artigianali se ne sta lì, in un angolo, quasi nascosta dietro ad un lungo bancone di focacce, rustici, pasticciotti e pucce, mentre gli altri scaffali sono pieni di frutta secca, cioccolati, caffè, oli e sottoli rigorosamente pugliesi. 

Radici infatti è una gastronomia salentina. Non la solita gastronomia salentina però, di quelle che strumentalizzano la popolarità e l’allure turistica della provincia di Lecce. No. Si tratta di un luogo di ricerca gastronomica che funge, a Roma, da ambasciatore di eccellenze per il racconto di un territorio. Andrea Luceri e Davide Macchia hanno fondato Radici nel 2016 nel Rione Esquilino a pochi passi da Piazza Vittorio e quindi non distante dalla Stazione Termini. Tra accanimenti burocratici (il solito calvario per avere qualche sacrosanto tavolino all’aperto) e pandemie, l’insegna è entrata nel cuore dei cittadini, è diventata una tappa per i turisti e si è trasformata in un punto fermo per i tanti impiegati della zona alla ricerca di una pausa pranzo non banale.

E poi? E poi si è infilata in tutto questo la passione di Davide Macchia per i gin. Uno, due, tre bottiglie. E poi dieci, venti, trenta. Fino alla selezione attuale. Oggi da Radici, che resta a tutti gli effetti una piccola gastronomia pugliese, trovate il più cospicuo assortimento di gin artigianali di Roma. Una collezione frutto di una ricerca continua presso decine di micro produttori e piccole distillerie.

Per non dire del lavoro di ricerca che viene fatto anche sulle toniche e sugli stili di servizio. Così è diventato del tutto normale, da Radici, trovare la famiglia che viene a fare la spesa e il capufficio che nel frattempo a fine giornata si fa fare un gin tonic con un distillato prodotto in pochissime bottiglie. Oppure direttamente con lo Spinalonga, il gin di Davide, il quale da qualche mese è passato anche dall’altra parte della barricata diventando pure lui produttore. Ci racconta tutto nel video qua sopra. 

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il miglior gin tonic di Roma lo trovi in una piccola gastronomia pugliese

RomaToday è in caricamento