Ricevi la nostra Newsletter

L'unico modo per non perderti nulla sulle novità gastronomiche suggerite da Cibotoday. Ogni mattina nella tua e-mail.

rotate-mobile
Sabato, 18 Maggio 2024
Mappe

Guida ai 24 migliori ristoranti di Trastevere

Dalla trattoria storica allo street food fusion, dal cocktail bar al ristorante stellato. La mappa dei nostri locali preferiti in uno dei rioni più caratteristici di Roma

Trastevere è uno dei rioni più emblematici e frequentati di Roma, oltre ad essere il più esteso della città. Dal latino Trans Tiberim (al di là del Tevere) era la zona popolare il cui confine veniva delineato dal passaggio del fiume. Oggi invece è un punto di riferimento per cittadini e visitatori: qui coesistono posti folcloristici, osterie storiche e i locali più moderniGodersi una giornata in questo rione significa passeggiare la mattina al mercato di piazza San Cosimato, assaggiare i prodotti esposti e cedere alla tentazione di comprare qualcosa per il pranzo. Significa prendersi un caffè nel pomeriggio, comodi fra i tavolini in plastica dello storico bar di piazza San Calisto.
È una zona che va scoperta, poco alla volta e senza fretta, possibilmente con una guida fidata a portata di mano per non cadere in una trappola per turisti. Tra un’enoteca fuori dagli schemi e un cocktail bar aperto solo a notte fonda, abbiamo selezionato i migliori indirizzi per mangiare e bere bene a Trastevere.

Enoteca L'Antidoto
Akropolis
Da Enzo al 29
Da Teo
Santo Trastevere
Baby Bao Dim Sum & Bar
Proloco Trastevere
Aromaticus
Osteria Der Belli
Latteria Trastevere
Ivo a Trastevere
Jacopa
Zia Restaurant
Eggs
Trapizzino - Trastevere
L'Elementare - Trastevere
Freni e Frizioni
Ma Che Siete Venuti a Fa'
Peppo al Cosimato
REM
La Punta Expendio de Agave
Zalib
Igio
Glass Hostaria
Enoteca-Winebar

Enoteca L'Antidoto

Pochi piatti ben studiati, così come il numero limitato di coperti. Alla regia Flaviano Pizzoli, che non serve bicchieri alla mescita ma solo vini in bottiglia dalla sua cantina ben fornita. L’offerta gastronomica è firmata da ospiti sempre diversi: l’enoteca è una residenza temporanea nella quale gli chef animano a rotazione il locale e il menu. Un luogo dinamico, in cui ordinare un piatto alla volta pur di rimanere fino a chiusura.

Ristorante

Akropolis

Il ristorante è a conduzione familiare e offre una cucina greca con piatti come la tirokafteri (salsa di feta e ricotta piccante), la pita, o le polpette di melanzane (melitzanokeftedes). I vini presenti in carta sono tutti importati personalmente da Daniele Milistis, proprietario e gestore insieme al fratello Gabriele. Le ricette sono quelle di famiglia, tradizionali come lo è l’arredamento delle due sale interne.

Ristorante

Da Enzo al 29

Per arrivare qui preparati bisogna armarsi di tanta pazienza. Da Enzo al 29 non accetta prenotazioni e questo può significare aspettare davvero molto prima di potersi sedere. Ne vale la pena? Sì, se è una bella giornata e non si ha fretta. I piatti proposti appartengono tutti alla cucina tradizionale romana come la carbonara, l’amatriciana, la cacio e pepe o la gricia per cominciare. Tra i secondi si possono scegliere le polpette al sugo, l’abbacchio, la coda alla vaccinara. Non mancano poi i grandi classici come i fiori di zucca fritti o il tiramisù in chiusura.

Ristorante

Da Teo

Situato in piazza dei Ponziani questo ristorante a conduzione familiare è un valido indirizzo per mangiare abbondanti porzioni di piatti romani. Filetto di baccalà in pastella, amatriciana, abbacchio allo scottadito e gli immancabili carciofi, per uno scontrino medio che si aggira intorno ai 50€ a persona. Il ristorante è anche attrezzato per la preparazione di piatti senza glutine. L’ambiente è informale e casereccio e con la bella stagione è possibile mangiare anche all’esterno, in piazza dei Ponziani.

Cocktail bar

Santo Trastevere

Non solo cibo ma anche miscele da Santo a Trastevere: il locale è aperto da aperitivo fino a dopo cena ed è ideale per eventi privati e feste. Nella proposta gastronomica si alternano piatti vegetariani e reinterpretazioni più curiose come la lingua croccante all’amatriciana o i maccheroncini salsiccia, anice e finocchio. Il ristorante, situato all’interno di una palazzina in mattoni, gode anche di uno spazio esterno e offre un servizio che va dall’aperitivo fino a tarda sera.

Street Food

Baby Bao Dim Sum & Bar

A piazza Trilussa questo piccolo angolo asiatico è uno dei primi dim sum & bao bar di Roma. In cucina c’è lo chef Andrea Massari che ha alle spalle un’esperienza dal bistellato Yugo e da Il Pagliaccio, con Anthony Genovese. Oggi è il protagonista di una proposta culinaria sempre aggiornata, a scelta tra i dim sum (gyoza, dumpling o shumai), i bao (panini soffici cotti al vapore con ripieni a seconda della stagione), i ramen o le ribs. Tra i dolci vale la pena provare i mochi o il bao con il ripieno di gelato. Da Baby Bao è possibile consumare al tavolo, ordinare o fare un take away.
 

Ristorante

Proloco Trastevere

Cucina, pizza e miscele che racchiudono anni di ricerche sulle piccole produzioni artigianali presenti nel Lazio. Qui attraverso i piatti viene valorizzato il prodotto di prossimità e con esso anche la storia della cucina capitolina: Proloco fa parte del progetto DOL (Di Origine Laziale) nato nel 2006 a opera di Vincenzo Mancino con lo scopo di tutelare e diffondere i prodotti del territorio. Di Proloco ne esistono tre sedi a Roma, in quella di Trastevere la cucina è guidata da Elisabetta Guaglianone. La pizza si prepara con farine biologiche mentre la parte delle miscele, introdotta da poco, riporta tutta la filosofia gastronomica in un cocktail, rendendo questo locale adatto anche a un dopo cena. Qui i primi piatti viaggiano sui 14/16€, i secondi invece sui 18/26€.

Ristorante

Aromaticus

Tra le enoteche e le osterie storiche del quartiere spicca indubbiamente Aromaticus, locale vegano, vegetariano e biologico. I proprietari Luca De Marco e Francesca Lombardi aprono nel 2011 il primo punto vendita nel rione Monti, per poi raddoppiare con la sede a Trastevere nel 2019. In cucina lo chef Nicolò Cini, con alle spalle un’esperienza da Glass Hostaria al fianco di Cristina Bowerman, propone piatti semplici e ricchi di ingredienti, giocando sulla preparazione e l’accostamento di prodotti vegetali. Si può scegliere un menu più elaborato per la cena o uno più veloce per il pranzo, con prezzi che viaggiano dai 7 ai 14€ a portata.

Osteria-Bistrot

Osteria Der Belli

Classico che più classico non si può: da Osteria der Belli vi aspettano un servizio informale, piatti di pesce fresco (i secondi vanno dai 20 ai 30€), qualche rimando alla cucina sarda e qualche altro a quella romana. È un ristorante che fa contenti tutti grazie alla sua ampia scelta gastronomica e che si fa notare per l’accoglienza familiare e amichevole di chi ci lavora. Aperto sia a pranzo che cena.

Osteria Dar Belli

Enoteca-Winebar

Latteria Trastevere

Sulle pareti bottiglie di vino ricoprono tutte le mensole disponibili e la sensazione è quella di trovarsi nella versione più curata di un’enoteca di quartiere. L’offerta è totalmente incentrata sulle etichette naturali, con un lavoro di ricerca continuo e portato avanti seriamente da anni. La cucina è semplice e confortevole, ma sempre ricercata nelle selezioni: formaggi, bruschette, crudi e salumi (anche di pesce), oltre a "main" più sostanziosi, che variano di frequente.

Pizzeria

Ivo a Trastevere

Se si parla di punti di riferimento, non si può non citare Ivo a Trastevere almeno per quanto riguarda la sua pizza romana bassa e croccante. A due passi da piazza San Calisto è un locale storico a conduzione familiare, rappresentativo della zona. Nato negli anni ’60, è ancora oggi frequentato da clienti di ogni età che vengono qui per un fritto, un piatto della cucina o un crostino mozzarella e prosciutto.

Ivo

Ristorante

Jacopa

Un locale moderno dai rimandi internazionali, Jacopa trova la sua sede nell’Hotel San Francesco. Con due sale interne e una terrazza all’ultimo piano dell’edificio, propone una cucina elaborata nell’ideazione ma semplice e familiare al gusto. Nel menu sono presenti piatti come i Vitoni Senatore Cappelli al ragù di zucca, nocciole, timo e cacioricotta di capra; collo di maiale, spuma di patate e chutney di mela cotogna; o ancora il dolce Mrs. Peanuts fatto di arachidi, cioccolato bruciato, croccante e caramello al miso. Il menu degustazione da 5 portate costa 48€, in alternativa si può scegliere alla carta. L’offerta gastronomica è valida tutti i giorni anche per la colazione.

Ristorante

Zia Restaurant

Era il 2020 quando Zia Restaurant ha ottenuto la sua prima stella Michelin. Traguardo raggiunto sotto la guida e il tocco di Antonio Ziantoni, classe ’86 nato a Vicovaro Mandela. Lo chef porta con sé esperienze da ogni parte del mondo affianco a nomi come Gordon Ramsay e Georges Blanc, poi gli anni con Anthony Genovese a Il Pagliaccio. Il locale si trova nella zona più residenziale del quartiere, l’ingresso è estremamente sobrio così come l’arredamento interno. Se non si vuole scegliere dal menu alla carta, è possibile optare per il percorso degustazione comprensivo di sei portate a 100€, mentre quello di 8 portate ha un prezzo di 130€.

Ristorante

Eggs

Nato nel 2017, è il posto perfetto per gli amanti delle uova di gallina, ma anche di bottarga, di quaglia e di caviale. Qui il menu viene costruito tutto intorno a questo ingrediente. Dalla carbonara più classica fino all’antipasto de “Il Gioco dell’ova”: sei gusci svuotati e riempiti di tanti ingredienti diversi. Barbara Agosti, chef del locale, è anche la madrina dello Strapazzo: una carbonara fritta e messa su uno stecco come fosse un gelato, chiamata anche Carbonara da Passeggio. Eggs è aperto tutti i giorni sia a pranzo che a cena con la possibilità di scegliere il menu degustazione “Bento Box” (cinque portate) a 23€, o il menu “BA’ viaggio intorno all’uovo” (9 portate) da 55€.

Street Food

Trapizzino - Trastevere

La catena che ha rivoluzionato il concetto del panino e della pizza è un’intuizione nata dallo chef pizzaiolo Stefano Callegari, che già nel 2005 diffonde il verbo del lievito madre a Roma con il suo locale Sforno a Cinecittà. Pochi anni dopo nasce la pizza al taglio di 00100 e i primi Trapizzini, talmente tanto richiesti che nel 2013 Callegari decide di aprire un locale apposito a Testaccio. Oggi Trapizzino ha diversi punti vendita in Italia e uno a New York. Sughi e ripieni della tradizione romana riempiono un triangolo di pizza bianca. Pollo alla cacciatora, polpetta al sugo, parmigiana di melanzane, trippa alla romana e lingua in salsa verde sono solo alcuni di quelli presenti nel menu (con un costo di 5€ a Trapizzino). Nel locale di Trastevere, aperto da pranzo fino a tarda sera, trovate anche supplì e vini in bottiglia.

Pizzeria

L'Elementare - Trastevere

Un indirizzo imperdibile per gli amanti della pizza bassa e scrocchiarella. Il locale è stato aperto nel 2020 dal pizzaiolo Mirko Rizzo e dal suo socio Federico Feliziani. Una volta varcato l’ingresso c’è un lungo bancone dove sono presenti le spine di birra artigianale, mentre in fondo c’è una sala dove accomodarsi che sembra una piccola serra circondata da vetrate. Le pizze che stanno fra i 7 e i 12€ si possono mangiare sia a pranzo che a cena. Dal 4 settembre 2023 sarà attiva una nuova sede al Tuscolano.

Cocktail bar

Freni e Frizioni

Il locale che tutti conoscono, in cui tutti vanno o dove sono stati almeno una volta e che affaccia su una piazzetta molto affollata la sera. Freni e Frizioni ha fatto parlare di sé anche fuori confine rientrando nei World’s Best Bars nel 2022 per la qualità delle sue miscele e, non da meno, per l’ambiente energico ed esplosivo che si ritrova ogni giorno. Le drink list ideate dal bar manager Riccardo Rossi cambiano spesso e riservano continue sorprese.

Freni e Frizioni

Pub

Ma Che Siete Venuti a Fa'

Da anni questo pub è uno dei punti di riferimento per le birre artigianali a Roma. Dietro ci sono Manuele Colonna e Fabio Zaniol, tra i pionieri della birra artigianale e dei micro produttori. Il locale lo trovate aperto tutti i giorni, da mattina fino a sera.

Ma Che Siete Venuti a Fa'

Osteria-Bistrot

Peppo al Cosimato

Piatti semplici e pizze dal forno sono gli elementi che caratterizzano questa trattoria di Trastevere. Oltre alle sale interne c’è anche la possibilità di mangiare all’esterno nel dehors del locale. In cucina troviamo lo chef Emiliano Squiglia che propone sia piatti a base di pesce azzurro sia ricette tradizionali. Le pizze dal cornicione alto e soffice, con dei prezzi che vanno dai 6 ai 13€ per le classiche, dai 13 ai 15€ per le speciali, sono affidate al pizzaiolo Franky del Bene.

Cocktail bar

REM

Nato dalla stessa famiglia del rinomato cocktail bar Co.So (Cockatil & Social) al Pigneto, REM è il progetto ideato da Riccardo Bucci, Giulia Castellucci e Benedetto Guarino che ha aperto alla fine del 2021. Il nome è già un indizio, il locale copre infatti una fascia oraria insolita, quella del sonno profondo, ovvero la fase rem. Aperto tutti i giorni dalle 22 fino alle 5 di mattina è un salva vita per chi la notte non ha alcuna intenzione di dormire. I cocktail non possono che essere la continuazione naturale della filosofia dietro a Rem, quindi dedicati a specifiche fasi del sonno notturno, come lo “Sweet Sea” per la fase di sonno profondo.

Cocktail bar

La Punta Expendio de Agave

È un progetto che nasce nel 2016 da Cristian Bugiada e Roberto Artusio, già soci di Freni e Frizioni e del Jerry Thomas Speakeasy. L’obiettivo de La Punta Expendio de Agave non è solo proporre una cucina messicana, ma piuttosto trasmettere un’atmosfera unica, totalmente coinvolgente fatta di mezcal e cibo piccante. L’idea prende ispirazione dai numerosi viaggi dei due soci, i quali hanno saputo ricreare un contesto internazionale anche nel pieno centro di Trastevere. Empanadas, nachos, tacos di picanha e quesadillas vegetali, sono solo alcune delle proposte presenti nel menu. Ma la parte dei drink, a base di tequila e mezcal, è la vera caratteristica di questo locale, che dà modo di esplorare e conoscere a pieno il mondo dei distillati di agave.

Bar

Zalib

Non solo un indirizzo da scoprire, ma anche un’associazione di Promozione Sociale nata nel 2017 da ragazzi under 35. Il progetto è figlio di una pacifica protesta contro la chiusura dell’omonima e storica libreria romana Zalib, polo indiscusso di incontri, studio e intrattenimento della città. Oggi il nuovo Zalib è uno spazio culturale e poliedrico, ricco di eventi e serate che mirano a incentivare la produzione artistica dei giovani. Aperto tutto il giorno fino a sera tardi, offre un servizio di ristorante e bar, con la possibilità di consumazione in loco nel suggestivo cortile interno.

Zalib

Ristorante

Igio

Il dehors su piazza San Cosimato e una cucina strettamente coreana fanno di Igio uno dei riferimenti internazionali più interessanti del rione. Il menu è fatto di grandi piatti da condividere (Banchan) e di zuppe, di noodles in brodo o in salsa. Non manca il barbecue coreano, a 35€ per un minimo di due persone, e la possibilità di scegliere fra il bulgoghi con gli straccetti di manzo crudi marinati in salsa di soia, patate dolci, verdure e funghi pyogo; oppure il samgyopsal con la pancetta di maiale servita con aglio, cipolle e vari condimenti.

Ristorante

Glass Hostaria

Christina Bowerman, nata a Cerignola, ha lasciato giovanissima la Puglia per studiare e fare le prime esperienze lavorative in America. Nel 2005 torna in Italia e porta il suo mondo nei piatti di Glass Hostaria, ottenendo pochi anni dopo il riconoscimento stellato Michelin. Bowerman fa parte di Chef’s Manifesto, network di chef da tutto il mondo che si impegnano nel creare un sistema alimentare più sostenibile. La sua cucina ha sapori internazionali, decisi e ben riconoscibili come, ad esempio, le sue linguine con succo di peperone, visciole, menta, alici e bottarga o l’agnello con sumac, Pecorino e cicoria. Oltre il menu alla carta ci sono due percorsi degustazione ed è possibile scegliere tra il The Best of Glass – il meglio di Glass dal 2006 al 2023 oppure il Vegetariano, entrambi da 8 portate ed entrambi a 125€.

Leggi il contenuto integrale su CiboToday

CiboToday è anche su Whatsapp, è sufficiente cliccare qui per iscriversi al canale ed essere sempre aggiornati

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

RomaToday è in caricamento