Prenotate con qualche giorno di anticipo per assicurarvi un tavolo a La Baia, uno dei ristoranti di mare più in voga del litorale romano. Nel locale di Benny Gili, con la bella stagione si mangia all’aperto sotto la veranda del lido, oppure direttamente con i piedi sulla sabbia. E i bambini sono liberi di intrattenersi nel piccolo parco giochi proprio in spiaggia. Anche loro troveranno qualcosa di adatto in menu; magari gli spaghetti con vongole veraci (19€), il fritto misto (18€), oppure la crostata di frolla e confettura (6€). Ottima cantina per i più grandi.


La Baia di Fregene

La Scialuppa da Salvatore è uno stabilimento balneare e ristorante storico, punto di riferimento a Fregene da oltre 60 anni e aperto tutto l’anno. In cucina lo chef Fabio Di Vilio lavora con uguale dedizione pesce e prodotti dell’orto (dal terreno di famiglia a Maccarese), serviti d’estate all’ombra di ombrelloni di paglia o bungalow che guardano il mare. La cucina della tradizione è approcciata con creatività e tecnica e gestita spesso con un lavoro sui brodi, i fondi di cottura e le bisque. Antipasti freddi e caldi — ad esempio polpo verace con guanciale, salsa verde e patata dolce — primi piatti creativi e grandi secondi alla griglia. Poi l’immancabile frittura. Scontrino medio di 55€.

Crudo di gamberi e scampi de La Scialuppa da Salvatore

A Ostia, tra stabilimenti e spiagge libere, spicca il Capanno Beach Club, uno stabilimento balneare dove si può fare una colazione dolce o salata, bere un cocktail in riva al mare, o dedicarsi un pranzo o una cena assaggiando la proposta gastronomica del ristorante Il Capanno. Qui tavoli e ombrelloni, posizionati proprio sulla sabbia, permettono di godere a pieno del fascino e della brezza marina. Il menu spazia da antipasti (tra i 10 e i 14€), primi (tra i 14 e i 16€) e secondi (tra i 12 e i 17€), non solo di mare. Fiore all’occhiello sono le fritture: polpettina di pesce azzurro e remoulade al cetriolo (12€), frittura di paranza locale (10€), frittura di calamari e gamberi rosa (18€), fish and chips con maionese alle erbe (20€). Al resto pensa un buon calice di vino e il rumore delle onde sul bagnasciuga.

Capanno Beach Club-2

Apri su Maps 0656470255 @la_vecchia_pineta

Sulla spiaggia del Lido di Ostia sin dagli anni ’30, questo stabilimento è un sorprendente esempio di architettura razionalista dello scorso secolo. La Vecchia Pineta gode di una terrazza spaziosa a breve distanza dal mare, dove ordinare i piatti che ci si aspetta da un’insegna solida e devota alla tradizione marinara: ci sono il tris di antipasti al quale siamo tutti affezionati (insalata di mare, triglie marinate e verdure julienne con mazzancolle agli agrumi, 15€), il risotto alla pescatora (18€) e il fritto di calamari e gamberi (22€). Non manca qualche secondo di carne e una carta dei dolci con gelati (6€), tiramisù (8€) e crème caramel (6€). Per andare sul sicuro.

Tartare di Tonno con maionese al lime de La vecchia pineta
Apri su Maps 0685386554 @266labarraca

Sul litorale di Torvaianica, tra Pomezia e Ardea, si trova 266 La Barraca, un ristorante con accesso diretto al mare. Gli ospiti possono scegliere se accomodarsi nella sala principale interna o nella grande veranda esterna con un affaccio a 360 gradi sul Mar Tirreno, ma anche in spiaggia, nei lettini riservati ai clienti che vogliano trascorrere una piacevole giornata al mare. In tavola arriva il pesce fresco dei pescatori locali e nel piatto si mischiano le origini palermitane, quelle di Ponza e della Spagna. Una serie di contaminazioni che si ritrovano, ad esempio, nelle cozze galiziane che incontrano l’insalata siciliana di arancia e finocchi ma in una nuova veste. Non mancano i crudi di mare con una vasta selezione di gamberi, scampi, carabineros e mazzancolle (selezione di crudi pregiati 25€). Oltre agli antipasti, ai primi e ai secondi presenti in menu, si può optare anche per le tapas: 4 bruschette molto particolari a 12€.

266 La Barraca

Apri su Maps 0766379903 @_molo21

Siamo a Santa Marinella dove, dal 2012, Molo 21 è punto di riferimento per chi vuole mangiare pesce in riva al mare. Qui lo chef canadese Kevin Murphy rivisita la cucina italiana in chiave fusion-moderna, portando in tavola prevalentemente piatti di pesce (primi dai 16 ai 25€; secondi tra i 18 e i 30€), con una selezione di crudi e ostriche (dai 5 ai 14€) e anche qualche piatto di carne (sua grande passione). Il “pezzo forte” è l’esclusivo stabilimento balneare dislocato su terrazze posizionate in acqua, dove godere del sole e del mare: cocktail e aperitivo si possono fare direttamente sotto l’ombrellone.

Molo 21-2

Apri su Maps 3737180993 @tirrenino

Ad Anzio, uno stabilimento con ristorante da tenere in considerazione è il Tirrenino. Qui, sulla Riviera Zanardelli si può godere di brezza e mare pulito bevendo un cocktail o mangiando un piatto di mare preparato da Il Baretto. Dalla colazione sulla spiaggia all’aperitivo prima di andare via, da un pranzo veloce ad una cena ammirando il sole che scompare nel mare. Il menu del Baretto cambia in base al pescato del giorno ed è sempre accompagnato da una selezione di vini naturali e champagne.

Tirrenino-2

Apri su Maps 0691908178 @marine_village

Restiamo a Torvaianica, dove il Marine Village è senz’altro tra i punti di riferimento dei romani per trascorrere una giornata al mare con ogni comfort. Ombrelloni e lettini sono posizionati in una spaziosa spiaggia tra le dune e assicurano la giusta privacy, ma, per chi non ama la sabbia e preferisce il prato, ci sono due grandi giardini fronte mare attrezzati con gazebo, ombrelloni e lettini. Il contesto dà modo di staccare la spina dalla città e regala una cucina di qualità nel ristorante Ugo al Villaggio. Si può mangiare nella sala interna o sulla terrazza vista mare. La cucina mediterranea di mare è protagonista di menu, tra grandi classici e influenze più moderne curate dallo Chef Valentino Scerpa. Gli antipasti vanno dai 13 ai 15€, i primi dai 16 ai 18€, i secondi dai 18 ai 22€, le fritture dai 13 ai 20€.

Marine Village-2