All’interno di Villa Agrippina, tra il monte Gianicolo, la Città del Vaticano e Castel Sant’Angelo, c'è Terrazza Mirador, un’oasi urbana per staccare la spina dalla Roma frenetica e immergersi in un ambiente dalle ispirazioni baleariche. Un salotto in giardino con vista su Castel Sant’Angelo, Mura Vaticane e Tevere dove in realtà le proposte sono legate alla cucina giapponese ma anche fusion, e curate dallo chef di Kobe Koji Nakai. In menu troviamo non solo cocktail infatti, ma anche tacos, temaki, gyoza e insalate. 

Terrazza Mirador-2

Lo scorso marzo 2023, nella Capitale, ha fatto il suo arrivo Six Senses Rome, il primo hotel italiano del marchio Six Senses. In uno degli angoli più belli di Roma, tra via del Corso e piazza Venezia, l’architetta e designer Patricia Urquiola ha realizzato l'albergo all’interno dello storico Palazzo Salviati Cesi Mellini, in piazza di San Marcello. Un gioiello che inizia nella hall e culmina in Notos, la terrazza con vista a 360 gradi sui tetti di Roma. Un panorama sulle cupole, sui monumenti, sulle statue più belle della città fanno da sfondo a questo indirizzo. In menu piatti e tapas per l'aperitivo e per la cena, da abbinare a cocktail e vini al calice. 

Notos Rooftop

Con il Flora Rooftop Terrace del Rome Marriott Grand Hotel Flora siamo in Via Veneto, cuore della Dolce Vita, su un tetto dove concedersi un aperitivo o una cena con vista. Da qui si ammirano il verde di Villa Borghese, le vicine Mura Aureliane con la celebre Porta Pinciana. Non manca l’incredibile vista sulla Roma antica, che sconfina raggiungendo i cavalli alati dell’Altare della Patria, il Vaticano, il Colosseo. La terrazza offre sia cucina che cocktail, tra cene e aperitivi, ai suoi visitatori. 

Aperitivo Flora Roof Restaurant & Cocktail Bar 6-2
Apri su Maps 06510321 @unahotels

UnaHotels Trastevere Roma, hotel 4 stelle di Gruppo UNA situato nel cuore di uno dei quartieri simbolo di Roma Capitale, ha una sua terrazza al settimo piano. È Vista Trastevere Roof Bar & Restaurant by “UNA cucina”, un rooftop che si affaccia sul centro storico di Roma e, grazie all’ampia copertura, è fruibile tutto l’anno. Gli arredi in rattan, corda e cotone si ispirano alla Dolce Vita romana. Il verde domina gli spazi con piante rigogliose e profumate, mentre la cucina esalta piatti tradizionali regionali e nazionali, nonché proposte internazionali che accontentano tutti i palati. Anche l’arte della mixology è in primo piano con cocktail classici e rivisitati, infusi e distillati artigianali.

Vista Trastevere Roof Bar

Dimenticarsi per un po’ di vivere a Roma e salire su uno dei tetti più suggestivi della città. Siamo all’OrganicsSky Garden dell’Aleph Rome Hotel, a due passi da piazza Barberini e via Veneto. Stile contemporaneo e ricercato, design essenziale e dai colori neutri e una piscina a sfioro per concedersi momenti di relax e svago sono le caratteristiche di questo indirizzo. Protagonisti i signature cocktail che accompagnano tutto il giorno l'offerta gastronomica della terrazza. Abbiamo poi anche una serie di piatti ideali per la condivisione e un'intera sezione dedicata ai cibi vegani. 

Organics Garden (3)-3
Apri su Maps 063200655 @acquaroof

Ci spostiamo al sesto piano del The First Arte, dove – da anni – Acquaroof Terrazza Molinari è sinonimo di eleganza e vista strabiliante, che si estende dal Pincio alla Casina Valadier passando per Villa Medici. Se la vista è degna di nota, la cucina e la miscelazione non sono da meno sulla terrazza in via del Vantaggio. È il menu di chef Daniele Lippi - Executive Chef del ristorante Acquolina - a rendere speciale l’esperienza: cucina di pesce, con crudi, selezione di ostriche e caviale, una proposta che incontra la tradizione con una massima attenzione alla scelta delle materie prime. Punto di forza della terrazza è, inoltre, la cocktail list che varia con le stagioni. 

Acquaroof Terrazza Molinari

Sul tetto del Double Tree by Hilton Rome Monti la vista è notevole e si può sorseggiare un cocktail elegante o fare uno sfizioso aperitivo presso il Mùn Rooftop Cocktail Bar. La terrazza all’ottavo piano dell’hotel nel contesto del Rione Monti, a due passi da Santa Maria Maggiore, coccola i clienti con piatti leggeri, drink contemporanei e tutto il meglio della mixology italiana. La terrazza in estate diventa anche casa di importanti eventi gastronomici a 4 mani con chef importanti da tutta Italia.

Mun Rooftop-2
Apri su Maps 0689935351 @chapterroma

È la terrazza dell’Hotel Chapter in centro, tra Ghetto e campo de’ Fiore, che ha aperto nell’estate del 2021. Incastonata nel cuore della Capitale si distingue dagli altri rooftop capitolini per il suo stile vivace e colorato, fatto di insegne al neon, cactus, fichi d’India e atmosfere messicane. Dalla cucina arrivano piatti messicani e più in generale di ispirazione latina da abbinare a cocktail vari. Per esempio tacos, tostada, quesadillas con vari ripieni, di carne, di pesce, verdure e salse. C'è tutta una parte della carta dei drink dedicata al Margarita. 

Hey Guey Terrazza Roma

Maio restaurant & Rooftop è al sesto e settimo piano della Rinascente Roma via del Tritone. Un progetto che dalle guglie del Duomo di Milano ha inaugurato tra i tramonti di Roma. Alle spalle ci sono i fratelli Alessandro e Massimo Maio che portano nella Capitale un’offerta gastronomica per tutta la giornata. I menu spazio per seguire il flusso della giornata, passando da colazione ad aperitivi e poi la cena, dove abbiamo anche un menu in 6 portate a 75€ per chi vuole godersi un'esperienza meno estemporanea. 

Maio Restaurant
Apri su Maps 3455630443 @hortimagici

Aperto nell’estate del 2021, Horti Magici è il chiosco nel parco di Piazza Vittorio nel quartiere Esquilino. Qui si viene dalla mattina fino al dopo cena per fare colazione, pranzo, merenda e aperitivo. Inoltre poco più vicino, ma fuori dal parco, si può gustare anche il gelato di Maurizio Dattilo di Gelato San Lorenzo in un chiosco affine. Dietro la gestione della deliziosa casina liberty del parco (e del chiosco gelato), c’è la stessa squadra che si occupa del Gatsby Cafè che si trova nient’altro che dall’altra parte della strada. Sarà anche per questo che, rispetto ad altri chioschi, qui il menu si presenta più ricco ed articolato, con veri e propri piatti, oltre a toast, sandwich e proposte pensate appositamente per l’aperitivo.

Horti Magici-2
Apri su Maps @tramdepot_

Uno dei chioschi più famosi di Roma si trova in realtà dentro un vecchio tram dipinto di verde. Aperto nel 2013 da Giulio Amorosetti e Daniele Martelli, ha un doppio anche nel quartiere Talenti di apertura più recente. Si va avanti dalla mattina fino a dopo cena cominciando intorno alle 8:00 con le colazioni e i caffè specialty. L’indirizzo è quindi sicuro per chi vuole scegliere un cappuccino oppure un caffè estratto come si deve. E non perdetevi il caffè del mese, la selezione che cambia spesso. 


Tram Depot Roma
Apri su Maps 0694808000 @sohohouse

Uno dei member’s club più rinomati al mondo ha aperto le sue porte nel 2021 proprio nel quartiere San Lorenzo, dimostrando quanto la zona sia diventando sempre più attraente. Per accedere è necessario registrarsi, per poi usufruire della piscina di 15 metri, spazi di condivisione e lavoro, nonché diversi outlet gastronomici. C’è il The Club, che offre proposte internazionali, tra insalate, panini e piatti alla griglia; poi il Cecconi’s, con specialità italiane come cicchetti, pizza e naturalmente pasta. Infine un bar per drink, vini e Champagne selezionati.


Soho House Rome

All'ultimo piano del The Pantheon Iconic Rome, l’hotel 5 stelle in via di Santa Chiara, si trova Divinity, una terrazza che offre una vista diversa dalle solite, poco panorama e tanti tetti romani, tra la cupola del Pantheon e Sant’Ivo alla Sapienza, aperta dalla colazione al dopo cena. A curare la cucina è Chef Francesco Apreda del ristorante Idylio al primo piano del The Pantheon Iconic Rome, insieme al Resident Chef Luca Decembrino. In menu spiccano i carpacci, le paste conviviali della tradizione italiana, secondi come gli straccetti di Wagyu fiammato, Black Cod glassato, pesce intero al Tandoori. Ritorna, inoltre, la Spezial Pizza, uno dei simboli di questo indirizzo, tutte le sere con ingredienti che mischiano Italia e Oriente. 

Divinity Terrace-2
Apri su Maps @mitochiosco

Aperto a dicembre 2022 nei pressi del Parco degli Eucalipti, sulla Laurentina, Mito è un chiosco aperto da mattina fino a dopocena. Si comincia con le colazioni e si prosegue con gli snack durante tutta la giornata per arrivare a sera con la solita dose di vini, birre e gin tonic. Cibo veloce con buone materie prime condisce i vari momenti della giornata, per esempio panini, burger e wrap.

Mito Chiosco

Si tratta della panoramica terrazza della Fondazione Rhinoceros, il palazzo dell’arte di Alda Fendi in via del Velabro. Il rooftop di lusso è gestito da Manfredi Fine Hotels Collection e presenta una suggestiva terrazza su due livelli che affaccia sulle meraviglie della Roma Antica, un bel colpo d’occhio che ben incontra la proposta gastronomica (sotto la supervisione di Giuseppe Di Iorio chef del ristorante Aroma e 1 stella Michelin) curata dal resident chef Alessandro Marata. Il primo piano offre sia un menu alla carta che un percorso degustazione che si biforca in due proposte: Palatino (140€ in 6 portate) e Venere (100€ in 4 portate). Il secondo piano della terrazza è dedicato al regno della mixology, con una carta dei cocktail viaggia tra classici e twist. 

Terrazza Rhinoceros-2
Apri su Maps 3333900451 @pompamalatesta

Dall’edicola alternativa che cambia sempre forma, alla pompa di benzina riallestita a mo’ di chiosco la strada non è brevissima: si deve arrivare infatti in zona Malatesta per scoprire questa piccola chicca in città, aperta però solo in orario serale, dall’aperitivo al dopocena. Dietro ci sono Giuseppe Di Nola (Banana su Instagram) e Gian Marco Saolini, che hanno portato qui cibo, eventi e birre dopo aver rimesso in sesto un vecchio distributore di carburante. Hamburger, sandwich, hot dog e tacos (anche in versione vegana e senza glutine) si accompagnano a birre e cocktail.

Pompa Malatesta-2

Una terrazza diversa dalle altre, giovane e informale, dove andare in jeans e t-shirt, con gli amici per trascorrere una serata tra musica, drink e intrattenimento, è quella di Feria in zona Pietralata. Si tratta della terrazza del Lanificio, un punto di riferimento da 10 anni dell’estate e della socialità romana. Come una grande palafitta sul fiume Aniene, Feria ha riaperto alla fine di maggio ed è operativa tutti i giorni, dalle 18:30 alle 2, offre drink, piatti, vini ed eventi.

feria Lanificio
Apri su Maps 0699448222 @masaroma

All’ultimo piano dell’Hotel Major ha aperto nel 2023 Masa, un rooftop che unisce tradizione mediterranea e mediorientale. Il nome viene dall’ebraico e, in alcuni dialetti arabi, vuol dire “viaggio di scoperta”. Una terrazza che affaccia sulla basilica di Santa Maria Maggiore, all’interno di un edificio storico che fu il luogo dove Gian Lorenzo Bernini diede inizio alle sue opere maggiori come il Ratto di Proserpina e Apollo e Dafne. Il menu da Masa è un mix di varie suggestioni, con piatti che evocano l’Italia ed altri che riportano alle cucina medio orientali. Abbiamo anche a disposizione un bar per i cocktail, nonché vini e aperitivi. 

Masa Rooftop

Tra i precursori di questa nuova ondata di chioschi poliedrici, Fischio si trova al margine del quartiere Prati. Nel fine settimana in particolare è difficile non notare la folla che lo contorna in attesa di un bicchiere di vino naturale o un cocktail. In realtà l’apertura comincia presto la mattina, già alle 8 con le prime colazioni e si protrae fino a sera quando ci sono anche eventi e musica. Lo stesso gruppo ha aperto anche Soffio a Fregene, il chiosco dell’estate 2023 dentro il ristorante La Baia.

Fischio Roma-2

All’interno di Palazzo Nainer - struttura di proprietà privata, diventata un hotel 4 stelle dal 2018 - si trova una suggestiva terrazza con vista su piazza del Popolo e i tetti del centro storico. Siamo a due passi da Villa Borghese, in via del Babuino 196. È qui che, dall’estate 2022, al quinto piano del palazzo, ha aperto le porte Terrazza Nainer, uno spazio che ospita fino a 60 coperti (c’è anche una terrazza più piccola al sesto piano che aggiunge altri 30 coperti), dove ritagliarsi il tempo per un aperitivo o un dopo cena con vista. In menu adesso troviamo sushi, poke e altri piatti da condividere oppure pensati per essere uniti a cocktail e bottiglie di vino. 

Terrazza Nainer-2

Aperto a novembre del 2023 (ne abbiamo parlato qui), questo bel locale con vari tipi di destinazioni è la creatura dell’imprenditore di origine marocchina Youssef Harilla che ha saputo portare una ventata di novità sia nell’estetica, che nella formula. La cucina si affianca infatti ai cocktail, sviluppandosi su diversi ambienti tra interno ed esterno, bancone e tavoli sociali. Si svolgono anche eventi e la cucina è il risultato di questa piacevole commistione di stili. Nel menu troviamo risotti, carni e paste, ma anche e hummus, vegetali e patatas bravas.

Les Etoiles è la terrazza con vista Cupolone situata tra Prati e Borgo Pio. Tre anime: un ristorante al chiuso, un roof garden e un rooftop, che si incontrano agli ultimi piani dell’Atlante Star Hotel. L’ultimo, l’ottavo, è quello in cui si accede alla terrazza con vista a 360° su Roma. Un panorama di grande effetto si apre agli avventori, con la Cupola di San Pietro da un lato, Castel Sant'Angelo dall'altro, Monte Mario in fondo. L'offerta di Les Etoiles si articola tra una cena, magari a lume di candela, e cocktail bar con alcuni menu per l'aperitivo. A tavola troviamo sia i piatti alla carta che un menu degustazione in 7 a 110€. 

Terrazza Les Etoiles-2
Apri su Maps 3519637392 @totemgardenbar

Non poteva mancare in zona Monteverde-Portuense un chiosco di quartiere e questo, Totem, guarda il parco di Largo Alessandro Ravizza da dentro. Con la sua proposta che copre dalla colazione al dopo cena (chiude infatti intorno a mezzanotte. Si parte la mattina con caffè ed estratti, nonché lievitati da farcire. Poi si prosegue con bagel, insalate e tapas. E siccome siamo in estate, non mancano neppure le granite. Per cena arrivano pinse e burger, un numero contenuto di proposte per una cena informale e piuttosto legegra. Poi vini (sia al calice che in bottiglia) e cocktail.

Totem Garden Bar-2
Apri su Maps 3396835770 @prato_roma

Tra Delle Vittorie e Flaminio c’è un chioschetto dove alle bevute e alle sedie all’aperto si uniscono serate ed eventi. Prato ha inaugurato il 1 giugno del 2022, ma si è subito guadagnato un posto di tutto rispetto nel cuore del pubblico – piuttosto giovane – che ne riempie gli spazi, dal mercoledì al sabato fino alle 2 di notte. Da bere ci sono gli immancabili vini naturali, birre (in lattina e al bicchiere) cocktail e anche qualcosa da mangiare, come taglieri, panini e pizza con topping golosi.

Prato Roma-2

All'interno del piccolo Parco Virgiliano di Via Nemorense si trova, quasi nascosto agli altri ma ben conosciuto dai frequentatori abituali, questo chioschetto con tavoli esterni. La proposta è molto semplice, ma condita da alcune attività organizzate dai gestori dopo assegnazione pubblica: la cooperativa agricola Barikà, molto attiva sul territorio e il bistrot Grandma del Quadraro. Eventi e appuntamenti condiscono quindi le serate, permettendo anche di organizzare una vendita periodica di prodotti dalla terra direttamente ai cittadini. 

Caffè Nemorense

La super riconoscibile struttura posta proprio a Ponte Tazio, sotto il quale passa l’Aniene, solca in realtà una zona storica, punto di raccordo tra Piazza Sempione e Via Nomentana. A poco interessa comunque la storia del piccolo edificio, che la sera accende i neon in stile retrò sulla critta “Ponte Tazio” mentre i clienti si siedono su sedie e tavoli en plein air. Qui si bevono cocktail, vini e birre, e si stuzzica qualcosa. Affollato per l’aperitivo.

Ponte Tazio-2

Siamo all’ultimo piano del W Rome, l’hotel da 162 camere che ha segnato il debutto di W Hotels Worldwide nella Capitale. Qui c’è una terrazza pensata per diventare un’oasi urbana circondata da alberi di limoni e piante. Come in tutti i W Hotels all’ultimo piano si trova il WET Deck, ovvero piscina, lettini per rilassarsi e il Rooftop Bar dove ammirare la bellezza di Roma gustando cocktail, crudi e pizza. È Pier Daniele Seu, pizzaiolo pluripremiato a portare il suo prodotto sulla terrazza del W Rome, per Seu Pizza con Vista. Con il motto "in pizza we trust" Seu lavora con i suoi impasti alla continua ricerca di nuovi abbinamenti da accompagnare a cocktail e vini.

W Rome-3

Aperto per la prima volta nel 2018 a Trastevere, a cui poi è seguito un secondo locale a Prati qualche anno dopo, Il Maritozzo Rosso di Edoardo Fraioli ha dedicato al maritozzo, in versione dolce e salata, tutta la sua insegna. Nonostante il nome e il focus, si può comunque mangiare anche altro, in particolare alcuni piatti della cucina romana. I maritozzi si scelgono sia in versione grande che piccola, per assaggiare più gusti. Le ricette non hanno confini, si va dal maritozzo con baccalà mantecato e hummus, con pollo e curry, all’amatriciana giallorossa, ma anche con salmone reale e avocado. Ci sono poi i maritozzi del giorno e infine i maritozzi dolci: quello classico, da arricchire volendo con pistacchi e scaglie di cioccolato, il maritamisù bagnato al caffè con crema di tiramisù e cacao, oppure quello con cioccolato bianco e granella di pistacchi.


Il maritozzo rosso

Una sala da tè dal gusto molto british, pur nel quartiere più ‘modernista’ di Roma. Arthè nasce come un salotto intimo e familiare, dove accomodarsi per una tazza e una selezione di dolci fatti in casa, in mezzo alle opere d’arte e artigianato che tappezzano le pareti. C’è anche un pittoresco giardino allestito con tavoli in ferro, dove accomodarsi in primavera sotto ai glicini fioriti. Le selezioni sono pregiate: tè bianchi, gialli, verdi e neri, poi infusi di molteplici essenze, serviti con le giuste modalità. D’inverno c’è anche la cioccolata in tazza con panna, da accompagnare a biscotteria e torte sempre differenti.


Arthè
Apri su Maps @edicolaerno

Non propriamente un chiosco, ma nemmeno un’edicola pura: Erno è un posto – abbastanza unico in città sin dalla sua apertura nel 2019 – dove accadono cose. “Erno” sta infatti per Edicola Romana non ordinaria. E oltre all’offerta di riviste indipendenti, ci sono spesso pop-up che riguardano tanti settori diversi, dalla moda alla gastronomia. Consigliamo dunque di tenere d’occhio gli account Instagram per non perdersi gli appuntamenti e sapere quando c’è la serata giusta per i propri interessi. Se poi con vino e cibo, anche meglio.

Erno Roma-2

Lo storico caffè all’interno del Palazzo Doria Pamphilj è stato oggetto di una fortunata ristrutturazione negli ultimi anni, che ha portato a rivederne l’offerta. Gli spazi interni sono illuminati dalle opere d’arte esposte alle pareti (delle repliche, ovviamente) e dalla fontana antica, esistente qui già quando la struttura svolgeva il ruolo di scuderia del palazzo. La proposta, al bancone o meglio alla carta, si organizza con dolci monoporzione (sia piccola che grande) e proposte al piatto di vario genere. Stanno insieme a cocktail, caffè e lista dei tè. Nel tempo si è aggiunto anche lo spettacolare spazio del chiostro.

Caffè Doria

Dopo un lungo dissidio burocratico che ha tenuto il casale chiuso, la bellissima struttura nei pressi di Villa Pamphili ha riaperto. Nell’ampio giardino possono accedere tutti, grandi e piccoli, e godere della proposta gastronomica e ristorativa trasversale, che va dalla caffetteria ai piatti. Sul piano culturale e degli spettacoli vengono organizzate tantissime tipologie di eventi e ci sono in calendario anche appuntamenti dedicati ai più piccoli, nella sezione Cedrati Kids, focalizzata ad esempio sull’editoria infantile oppure sul giardinaggio adatto anche ai più piccoli.


Screenshot 2024-06-04 alle 09.47.12

Dici parco e dici chiosco, anche se è piccino quello per i Caduti della Resistenza del quartiere San Lorenzo. Ecco quindi il chioschetto dal sapore conviviale, aperto dalle 7 del mattino alle 2 di notte, con le birre artigianali, i vini, cappuccini, cocktail di qualità e taglieri misti di salumi, formaggi e grissini per l’aperitivo. Non mancano comunque cornetti e torte per chi non si sogna proprio di fare le ore piccole.

Chiosco San Lorenzo-2

Nello storico hotel a pochi passi da Via del Corso la Terrazza Locarno accoglie gli ospiti con la sua spettacolare vista. Aperta dal martedì al sabato, dalle 18 alle 23, la Terrazza Locarno, ospita i piatti dello chef Domenico Smargiassi accompagnati dai cocktail di Nicholas Pinna che può contare su un bar dedicato. Si possono prendere negli orari di apertura sia i piatti dell’aperitivo che della cena, per assecondare gli ospiti e offrire loro la possibilità di trovare nell’albergo un vero presidio di accoglienza. Curiosità: c’è anche una seconda terrazza, Canossa, che si può prenotare per serate private con bartender dedicato.

Terrazza Locarno
Apri su Maps 0642010823 @charliesrome

Al sesto piano dell’InterContinental Rome Ambasciatori Palace troviamo il Charlie’s Rooftop. Mentre al piano terra la proposta è scandita da ristorante Scarpetta NYC, qui la proposta è pensata invece per fare aperitivo, cena e dopo cena, soprattutto con cocktail e vista. In carta troviamo infatti una lista di signature drink che stanno insieme a birre, distillati e vini. Per il menu del cibo, la proposta è ristretta e di gusto, ideale per accompagnare le bevute. Per esempio con Club Sandwich e prosciutto al piatto.

Charlies Roma
Apri su Maps 0668136731 @pandali_roma

A due passi da Largo Argentina c’è un grazioso indirizzo tutto dedicato alla cucina senza glutine, ma assolutamente adatto a tutti. Aperto nel 2015, nel tempo ha subito numerose trasformazioni, arrivando alla bella forma attuale. Al comando troviamo le due proprietarie: Caterina Noci e sua madre Maria Fermanelli, propongono prodotti e piatti senza glutine per tutta la giornata. A colazione si comincia con plumcake di ogni genere, con ricette che strizzano l’occhio al Nord Europa. Poi si aggiungono piatti, caffè e tisane.

Pandalì Roma
Apri su Maps 06270067 @theforum_roma

Aperto a novembre 2023 (ne abbiamo parlato qui) questo indirizzo è lo sbocco ufficiale nel mondo della ristorazione dell’adiacente agenzia immobiliare, proprio all’inizio di Via del Pigneto. The Forum è un progetto particolare, avviato con l’idea di essere aperto dalle 9 di mattina a mezzanotte. Per chi vuole mangiare ci sono cocktail e piatti, per chi vuole studiare o lavorare tante postazioni, ognuna con il suo punto di ricarica.

Assaggi e drink per l'aperitivo di The Forum
Apri su Maps 0689024554

Protagonista sin dall’apertura della movida del quartiere Prati, questo locale ha resistito saldamente alle mode e al tempo. Si mangia e si beve al bancone in entrambe le sale che accolgono gli ospiti. Ci si mette seduti al tavolo solo nella saletta, dove si perde l’atmosfera e pure un po’ di spazio. All’ora dell’aperitivo, quando il locale è più affollato, girano tra le persone trapizzini, piatti di cibo, cocktail e vini, nonché salumi e prosciutti appena affettati a mano dal gabbiotto dedicato solo a questo.

Sorpasso Roma
Apri su Maps 0636080409 @bvlgarihotels

Aperto nel 2023, è stato uno degli hotel più attesi degli ultimi tempi. Non poteva dunque mancare la terrazza con vista su ogni parte di Roma e la possibilità di spaziare a 360°. Sappiamo che tutta l’offerta della ristorazione è curata da Niko Romito: quella del bar in particolare rispecchia l’offerta del Bulgari Bar, con alcuni piatti da aperitivo e un menu all day, con ostriche, focacce e carpacci, che si può ordinare per qualsiasi sfizio. Il progetto paesaggistico de La Terrazza è stato curato da P’arcnouveau, con oltre 200 vasi smaltati in cui fioriscono piante e fiori autoctoni che richiamano i giardini delle ville dell’Antica Roma come la Villa di Livia e Villa Adriana. Il pavimento è stato realizzato con la tecnica dell’opus spicatum, mentre una fontana in mosaico rende omaggio alle tante fontane della città.

Bulgari Hotel Terrazza

Una creatura del marchio di ristoranti El Porteño, che si trova con la sua insegna Gourmet sempre nello stesso palazzo a Via dell’Umiltà, in pieno centro a Roma. Dietro c’è Dorrego Company, creata nel 1995 dall’unione fra Alejandro Bernardez, Fabio Acampora, Sebastian Bernardez. Grazie a questa posizione strategica, ci possiamo godere una vista eccezionale sui tetti di Roma che spazia da un monumento all’altro. Nel frattempo, è possibile scegliere una collezione di drink, con il bar grande protagonista, sia per l’aperitivo che per la cena che per il dopo cena. Mentre in tavola arrivano piatti di ispirazione italiana, internazionale e ovviamente argentina, guardando proprio alle radici del marchio.

Terrazza Flores
Apri su Maps 3913114523 @terrazzaborromini

Si trova al quarto piano di Palazzo Pamphilj, eccezionale struttura a Piazza Navona con vista impareggiabile sul centro di Roma, sulle sue bellezze e sulla cupola di Sant’Agnese. La Terrazza è una delle più famose in città, soprattutto per i cocktail e per la posizione strategica. La prenotazione è obbligatoria e l’intero palazzo, come suggerisce il nome, è stato disegnato proprio dal Borromini.

Terrazza Borromini(1)

Aperto alla fine dell'estate del 2023, Etere è il nuovo rooftop di Palazzo Ripetta in Via di Ripetta. Nel prestigioso hotel di lusso, al ristorante San Baylon, con pasticceria e cocktail bar, si aggiunge quindi un nuovo luogo per mangiare e per bere, la terrazza all'ultimo piano con vista sui tetti del centro. Al quarto piano va in scena la cucina dello chef Marco Ciccottelli, che si può gustare dalle 18:00 in poi. Si abbina a una lunga carta dei vini, delle bollicine e ovviamente dei cocktail. 

Palazzo Ripetta