Venerdì, 12 Luglio 2024
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I migliori fritti di Roma secondo Franchino Er Criminale. Il video

Lo youtuber romano da 400mila follower ha decretato il suo podio, scegliendo alcune delle migliori insegne della Capitale. Supplì, lingotti e montanare; ma c’è anche chi frigge l’hamburger

La mappatura romana di Franchino Er Criminale, in un paio di anni di assaggi in incognito tra forni, bar, rosticcerie e pizzerie, inizia a essere piuttosto completa. Il 45enne youtuber dai trascorsi come allenatore di pugilato (vero nome Alessandro Bologna) si è messo davvero di impegno, testando di tutto — dalle pizze al taglio ai cornetti, dai tramezzini ai panini — e consegnando pareri spassionati e senza filtri ai propri follower. I quali, vuoi per il fare genuino e tranchant, vuoi per le opinioni a conti fatti affidabili e sostenute da un palato allenato, hanno raggiunto sul canale quota 373mila. Mentre vi abbiamo già segnalato il suo tour degli smash burger della nostra mappa, è più recente la serie di video in cui — finalmente — Franchino tira le somme dei “best of” per ogni categoria. In quello che vi proponiamo, è la volta di una passione tutta romana: la “grande famiglia” dei fritti. Da rosticceria, tavola calda oppure pizzeria, in un repertorio che comprende supplì, filetti di baccalà e, come vedremo, una moltitudine di altri piatti o ingredienti. Si può friggere anche un hamburger? Come mostrerà lo youtuber, assolutamente sì.

I migliori fritti di Roma secondo Franchino Er Criminale

Il tour di Franchino parte dal suo quartiere, il Tufello, per raggiungere un caposaldo della pizza in teglia: Pizzarium di Gabriele Bonci, in zona Cipro. Qui il maestro panificatore non brilla soltanto per la pizza — della cui rinascita tutta romana è principale fautore — ma anche per i fritti, creativi e con grandi ricette. Supplì di quadrucci al sugo d’anatra, di farro con arrosto di cortile, nonché un’impeccabile polpetta di bollito quelli scelti dallo youtuber. Si passa poi a L’Elementare, pizzeria di Trastevere (d’estate anche a Parco Appio e con apertura di nuova sede al Tuscolano in programma per il 4 settembre) devota alla romana tirata sottile. Qui il nostro ordina un lingotto di spaghetti ajo e ojo poi definito “il fritto dei fritti”, oltre a una “hit dentro la hit”: il tramezzino-burger, con pane in cassetta che abbraccia carne bovina, cheddar, cipolla, cetriolini e salse. Il tutto, naturalmente, panato e fritto. Nell’olimpo anche Sbanco, pizzeria di Stefano Callegari e Marco Pucciotti nei pressi di Piazza Zama, dove da qualche tempo c’è Fry Hard, un angolo tutte dedicato. Qui la scelta vira sui classici, con costolette di abbacchio, un (enorme) filetto di baccalà e una montanara. Condita con uno degli assi di Callegari: il pollo alla cacciatora, che corona una nuvola di impasto “da fa’ rigira l’occhi”.

Video popolari

RomaToday è in caricamento