L'aria condizionata fa da "aerosol" al Coronavirus? Risponde l'esperto

In vista dell'estate, Giovanni Rezza, direttore dipartimento malattie infettive dell'Istituto Superiore di Sanità (Iss) fa chiarezza sulla trasmissione del virus attraverso i condizionatori

Il caldo ha raggiunto la Capitale e, lo sappiamo bene, a breve sarà impossibile sopravvivere in casa e negli uffici senza i condizionatori. Ma l'aria condizionata aumenta i rischi di contagio?

Con l'estate sempre più vicina, nelle ultime settimane, si è parlato dei condizionatori come veicolo di nuovi contagi. A lanciare l'allarme, in particolare, un articolo pubblicato sulla rivista americana Emerging Infectious Diseases, in cui si parlava appunto di "Trasmissione del virus attraverso l'aria condizionata". A fare chiarezza sull'argomento, ospite della trasmissione Agorà su Raitre, è stato Giovanni Rezza, direttore del dipartimento malattie infettive dell'Istituto Superiore di Sanità (ISS).

Coronavirus, come usare ascensore e scale in sicurezza 

Aria condizionata e Covid, il parere dell'esperto

"E' stato ipotizzato che l'aria condizionata possa aerosolizzare il virus e trasmetterlo a distanza, non è assolutamente provato - ha chiarito l'esperto che riferendosi all'articolo sulla rivista americana ha aggiunto - il titolo era un po' fuorviante, diceva 'il virus è stato trasmesso attraverso l'aria condizionata', ma dopo si è visto che si trattava di due famiglie che stavano in tavoli vicini, distanti più di un metro, con aria condizionata che era fatta da vento sostanzialmente e quindi spostava le goccioline di saliva un po' a distanza, in un ambiente chiuso".

Ha parlato di un caso eccezionale Giovanni Rezza: "Non è stata l'aria condizionata a trasmettere il virus - ha ancora aggiunto l'esperto - perché il virus si trasmette per i contatti abbastanza ravvicinati". Bene la mascherina, ha sottolineato inoltre il direttore del dipartimento malattie infettive dell'ISS, ma in aggiunta al distanziamento sociale e con attenzione alle mani, altro veicolo di contagio.

A prescindere dal Coronavirus, comunque, come ogni anno, a salvaguardia della salute, gli esperti consigliano un'accurata pulizia e disinfezione dei filtri dei condizionatori, prima del loro utilizzo. E' inoltre raccomandata una corretta areazione e sanificazione degli ambienti chiusi.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sanificazione, disinfezione, disinfestazione: tutte le differenze 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Come affittare una casa vacanza

Torna su
RomaToday è in caricamento