Vendita e Affitto

Mercato immobiliare, crescono gli acquirenti di prime case: Roma in testa alle grandi città

I dati dell'indagine di Tecnoborse

Crescono a Roma i cittadini che acquistano una casa come abitazione principale. Secondo i dati forniti da Tecnoborsa, nel biennio 2015-2016, il 6,3 per cento delle famiglie intervistate ha acquistato una casa, valore percentuale superiore alla media delle sei grandi città – Roma, Milano, Torino, Genova, Napoli e Palermo – che è del 5,7%. E chi ha acquistato ha scelto dando la preferenza alle dimensioni e alla vicinanza con il luogo di lavoro, preferendo case ristrutturate, con terrazza o balcone, e a parità di valore, con riscaldamento autonomo e ascensore condominiale.

Acquisto abitazione, l'utilizzo 

Per quanto concerne l’utilizzo dell’immobile acquistato, al primo posto si trova l’acquisto dell’abitazione principale (87,7%); al secondo posto vi sono coloro che hanno acquistato una casa per le vacanze (7,7%); al terzo posto si trova chi ha acquistato per effettuare un investimento (3,1%); infine, vi sono coloro che hanno acquistato una seconda casa per parenti prossimi (1,5%). Rispetto alle altre città esaminate a Roma il primo gruppo è più alto che altrove, il secondo gruppo è perfettamente allineato, mentre è leggermente inferiore la quota del terzo. 

Come si sceglie la casa a Roma

Da un focus di Tecnoborsa su chi ha acquistato un’abitazione principale è emerso che i requisiti che hanno pesato maggiormente nella scelta dell’immobile sono stati: le dimensioni (86%), la vicinanza al luogo di lavoro (52,6%) e il prezzo (43,9%), mentre, a parità di punteggio, si trovano la vicinanza ai trasporti pubblici e il comfort e la qualità delle finiture (39,5%); a seguire vi sono vicinanza ad aree commerciali (36,8%), ubicazione in zona centrale (28,9%), tranquillità della zona di residenza a parità di valore con la facilità di parcheggio (27,2%), vicinanza ad aree verdi (24,6%), ubicazione in zona in fase di riqualificazione (21,9%), vicinanza alle principali arterie di comunicazione a pari merito con le caratteristiche orientate al risparmio energetico (21,1%), vicinanza a parenti prossimi (14%) e, infine, ubicazione in zona periferica (5,3%). 

Dotazioni degli immobili 

Per quanto riguarda le dotazioni degli immobili il 74,6% di coloro che hanno acquistato un’abitazione nel biennio 2015-2016 hanno preferito la terrazza/balcone; a parità di valore si incontrano il riscaldamento autonomo e l’ascensore condominiale al 46,9%; il box e/o il posto auto riservato è al 44,6%; la cantina e/o la soffitta al 30%; il 26,9% ha richiesto invece il giardino condominiale; il 19,2% il servizio di portierato; infine, il 12,3% il giardino di pertinenza. Rispetto alle altre grandi città a Roma prevale la scelta su terrazza, riscaldamento autonomo, posto auto e giardino di pertinenza.

Lo stato dell'abitazione 

Per quanto riguarda lo stato dell’immobile, le abitazioni più acquistate sono state quelle ristrutturate (32,3%), seguite da quelle abitabili (29,2%), quelle nuove (23,1%), infine quelle da ristrutturare (15,4%). Roma è decisamente sopra la media per l’acquisto di case nuove.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato immobiliare, crescono gli acquirenti di prime case: Roma in testa alle grandi città

RomaToday è in caricamento