Romeni d'Italia

Romeni d'Italia

Festa Nazionale della Romania: la comunità in Italia celebra la propria patria

Si sono conclusi, nel giorno dell’Immacolata, a Roma, i festeggiamenti organizzati nella comunità romena per celebrare la Festa Nazionale. Ogni anno, il 1 Dicembre, i romeni di tutto il mondo festeggiano l’unità nazionale e la nascita dello Stato romeno moderno. In fatti, nel 1918 avveniva l’unione dei territori storici della Romania: la Bessarabia, la Bucovina e in seguito, proprio il 1° dicembre di quel anno, l’unione con la Transilvania. 

Le celebrazioni sono iniziate il 1° Dicembre, davanti a un pubblico di 600 persone, con un concerto di musica classica sostenuto dalla Filarmonica di Stato di Oradea, organizzato dall’Ambasciata di Romania in Italia all’ Auditorium Parco della Musica.  Le feste si sono seguite in tutta l’Italia, da Cremona a Bologna, da San Donà de Piave a Asolo e Verona con mostre, spettacoli di musica tradizionale, presentazioni di libri, degustazione di cibi tradizionali. 

A Venezia Mestre è arrivato uno dei più amati solisti di musica pop romena, Gabriel Cotabita, che ha mandato un messaggio di cuore a tutti i connazionali: “si avvicina il Natale, so che in tanti avete fatto dei sacrifici per lavorare e vivere qui, vi auguro un anno pieno di felicità, anche se siete lontano da casa!”. Ha anche raccontato che conosce molto bene e apprezza i cantanti italiani, ma si sente particolarmente attratto dal repertorio di Ligabue, con il quale salirebbe volentieri sul palco, anche “per cantare insieme una delle sue belle canzoni!”. 

Accanto a Gabriel Cotabita, a Venezia si è esibito Mirel Manea, uno dei più promettenti artisti balcanici, Prima tromba nell’Orchestra Sinfonica di Stato in Romania, che ha ricevuto nel 2015, in Vaticano, il titolo di “Ambasciatore itinerante “Cultura e arte musicale” per l’amicizia fra i popoli.

Infine, lo spettacolo che ha chiuso i festeggiamenti è stato “Acasa la Romani”, organizzato a Roma all’Auditorium Seraphicum. Davanti a una sala gremita, si sono esibiti artisti romeni che vivono in Italia accanto a solisti venuti dalla Romania. Da Vienna è arrivata la giovane Andreea Chira, una promessa del flauto di Pan che ha fatto alzare in piedi i 500 spettatori presenti. 

Tanti gli italiani presenti alle manifestazioni, molti di loro parte di famiglie miste, ma anche tanti amici della Romania, giornalisti oppure datori di lavoro venuti a conoscere le nostre tradizioni e talenti. 
 
La multi ani, Romania! 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Romeni d'Italia

Miruna Cajvaneanu, giornalista e attivista romena. In Italia dal 1999, si è laureata in Scienze Politiche alla Sapienza. Madre di due figlie, ha collaborato alla realizzazione di vari studi sulla comunità romena. Su twitter: @cmiruna

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Torna su
RomaToday è in caricamento