Lunedì, 14 Giugno 2021

Natale 2011: i migliori libri da mettere sotto l'albero

Che sia un classico o una novità fresca di stampa, per questo Natale 2011 un elenco di dieci libri da regalare, da desiderare o da comprare

Il Natale è ormai alle porte, la corsa ai regali si sta scatenando ma quale dono migliore di un buon libro? E per scegliere bene e accontentare tutti, ecco un elenco di dieci libri - classici, recenti e novità editoriali - da mettere sotto l'albero. Oppure da comprare e tenere per sé.

All'amico sportivo, al papà appassionato di calcio, Il ritorno di Zeman. Un libro e un dvd per raccontare la storia di Znedek Zeman, l'allenatore “miracoloso” che portò una ventata di rivoluzione nel calcio italiano dei primi anni Novanta. Da scopritore di talenti (Totti e Nedved su tutti) a personaggio scomodo e anticonformista nel fango dello scandalo del calcio dopato alle soglie del Duemila. Nel confanetto, i documentari “Zemanlandia” e “Un anno con Zeman”, basato sugli scritti di Giuseppe Sansonna che raccontano il ritorno di Zeman al Foggia.

Per l'amico più intellettuale, la riedizione di Fiesta Mobile. In Midnigh in Paris di Woody Allen, ambientato in una fiabesca Parigi anni '20, Ernest Hemingway è quasi un secondo protagonista: scontroso, geniale, spesso ubriaco, sarcastico e definitivo. E il romanzo autobiografico Fiesta Mobile, da poco ripubblicato da Mondadori in edizione critica restaurata, racconta in una serie di “quadri” le scene più significative della vita dello scrittore americano a Parigi, tra una passeggiata lungo i boulevards e una chiacchierata sul senso dell'arte con Ezra Pound e Gertrude Stein.

Letteratura, arte e vita si mescolano in tre romanzi e un saggio. In Toccare i libri: Il giornalista spagnolo Jesús Marchamalo racconta la grande storia d'amore tra i lettori di tutto il mondo e il loro oggetto del desiderio. Un viaggio tra abitudini di lettura, biblioteche famose, cataloghi, frenesie e follie generate da un semplice mucchietto di carta, scrittori mitici e lettori appassionati. Un must per ogni bibliofilo. Alessandro Baricco torna sugli scaffali con Mr Gwyn, la storia di un affermato scrittore alle soglie della mezza età che decide di cambiare la propria vita procedendo per progressive sottrazioni, seguendo una lista della cinquantadue cose che da un giorno all'altro smetterà di fare per modificare la propria prospettiva. Ne La trama del matrimonio, di Eugenides Jeffrey,  la storia dell'educazione sentimentale di una giovane studentessa passa attraverso un triangolo con un affascinante depresso e un vecchio amico. Per capire quale svolta dare alla propria vita, basteranno le pagine dei più grandi capolavori della letteratura di tutti i tempi? In Case di scrittori del New England. Guida del piromane di Clarke Brock, ironia e tragicità si uniscono per la storia di Sam Pulsifer, che da ragazzo ha dato fuoco per sbaglio alla casa di Emily Dickinson, uccidendo una coppia che si era nascosta nella camera da letto della poetessa per fare l'amore, e dieci anni dopo si ritrova ad essere il primo sospettato quando misteriosamente iniziano a bruciare anche le case di Edith Wharton, Mark Twain, Nathaniel Hawthorne.   

Per i più cinefili, il ritorno in libreria del noir Mildred Piece. In occasione del passaggio su Sky della miniserie Mildred Pierce con Kate Winselt, Adelphi ripubblica il romanzo di James M. Cain, sulla casalinga disperata nell'America della Grande Depressione che si trasforma in dark lady per scalare spietatamente la via del successo e della realizzazione personale. Per capire invece davvero cosa c'è dietro il mito inossidabile di Audrey Hepburn e dell'elusiva Holly Golithly nel film di Blake Edwards, Colazione con Audrey di Sam Wesson ne ripercorre la genesi a cinquant'anni dall'uscita della pellicola. Al di là del tubino nero di Givenchy e del turchese delle confezioni regalo della gioielleria su Park Avenue, Colazione da Tiffany è stato un film rivoluzionario, assestando una prima spallata al perbenismo della società americana degli anni '50, aggirando le maglie della censura e facendo di Audrey Hepburn l'icona della donna moderna.

In attesa di vedere Rober Pattinson, il divo della serie di Twilight, nel ruolo del cinico e arrivista scrittore Georges Duroy, perché non rileggere Bel Ami, il capolavoro di Maupassant che segue l'ascesa nell'inquietudine e nel tormento della Parigi alle soglie della modernità del giovane provinciale che si farà strada senza guardare in faccia nessuno, sfruttando anche l'amore. Dalla Parigi della fine dell'Ottocento al 22 novembre 1963, la data simbolo della fine dell'innocenza dell'America: l'attentato di John Fitzgerald Kennedy. Stephen King fa tornare indietro nel tempo il suo protagonista per una missione folle: impedire la morte di JFK il 22/11/63.

E infine, la strana coppia Franca Valeri e Luciana Littizzetto: donne vs uomini dagli anni Trenta ad oggi nelle parole, nei ricordi, nelle battute fulminanti e nei ritratti di "due signorine per bene”, diversissime ma dall'intesa perfetta ne L'educazione delle fanciulle.




  



   

Si parla di

Natale 2011: i migliori libri da mettere sotto l'albero

RomaToday è in caricamento