Giovedì, 29 Luglio 2021

Gli autori Bollati Boringhieri al Festivaletteratura di Mantova 2010

Ecco l'elenco e le date degli autori che Bollati Boringhieri presenterà al Festvaletteratura 2010 di Mantova

Giovedì 9 settembre
Marta Dassù dialoga con Azar Nafisi: ore 20.45 -Palazzo Ducale, Cortile della Cavallerizza
“Il puro, sensuale e genuino piacere di leggere”, rivendicato in Leggere Lolita a Teheran, nasce per Azar Nafi si tra le mura di casa, ascoltando la sera, dalla voce del padre, le storie dello Shahnameh, Il libro dei Re o di giorno la madre ricordare il ballo in cui il suo primo marito aveva iniziato a corteggiarla: “raccontare era una passione di famiglia”. Le ragioni del raccontare e del raccontarsi affondano per Nafi si nella sostanza delle relazioni più intime. Qui, tra parole e silenzi, la scrittrice trova una trama per la sua famiglia: le persone più care sono raccontate da quello che diventano e l’affetto si sforza di seguirle, non potendo che lasciarle libere di divenire. Incontra l’autrice di Le cose che non ho detto Marta Dassù, politologa e autrice di Mondo privato e altre storie.
 
Sabato 11 settembre
 IL BUSINESS DELLA DEPRESSIONE
 Philippe Pignarre: intervengono Maria Squillante e Marina Terragni, ore 10.30 - Teatro Ariston
Quello della depressione è un grande mercato. Secondo Philippe Pignarre, a lungo direttore della comunicazione in un’importante industria farmaceutica, la crescita esponenziale di sindromi depressive degli ultimi anni è frutto di un perverso meccanismo che fa sì che sia il rimedio a defi nire il male e non viceversa, per cui viene chiamata “depressione” quella vasta area di disagio psichico che guarisce grazie agli antidepressivi. Ecco allora che un malessere epocale dai confi ni incerti viene defi nito in toto dalle esigenze del mercato, che fi nisce così per investire tutte le sue risorse per la cura di malattie assolutamente indotte. Su questa nuova frontiera della malattia, Pignarre si confronta con Maria Squillante, neuropsichiatra infantile. Conduce la giornalista Marina Terragni
 
LA BELLEZZA DELLE PERSONE BUONE
Elena Pulcini: interviene Ágnes Heller, ore 15.15 -Chiesa di San Maurizio
La riflessione sull’alterità e sull’etica della persona è sempre stata al centro del pensiero di Ágnes Heller, sia in merito ai problemi sollevati dalla filosofia moderna e dalla fenomenologia della vita quotidiana (Per un’antropologia della modernità), sia per quanto concerne il rapporto tra il divino e l’umano nella tradizione giudaico-cristiana (Gesù l’ebreo). Partendo dal riscontro empirico che esistono uomini buoni e onesti cittadini, malgrado il proliferare di disvalori sistemici, la filosofa ungherese si domanda insieme a Elena Pulcini (La cura del mondo. Paura e responsabilità nell'età globale) in quale misura, da una “bella” azione, possano essere desunte norme morali universalmente accettabili, incentrate sulla piena interiorizzazione del principio dialogico.
 
INDAGINI D'AUTORE
Hans Tuzzi: interviene Francesco Rognoni, ore 16.30 - Liceo Classico Virgilio
Tanti i livelli di lettura e i percorsi possibili all’interno dei gialli fi rmati da Hans Tuzzi (La morte segue i Magi, L’ora incerta tra il cane e il lupo), dove indaga il colto e a volte disilluso ispettore Melis in una Milano autentica e malinconica. Francesco Rognoni, anglista e conoscitore delle opere di Tuzzi, guiderà i lettori nel ricco mondo narrativo dello scrittore e bibliofi lo milanese.
 
Domenica 12 settembre
DIRE LA VERITA'
 Franca D'Agostini:  interviene Armando Massarenti, ore 16.30 -Liceo Classico Virgilio
“La libertà – scriveva Albert Camus – consiste in primo luogo nel non mentire”. E nei sistemi politici che hanno tra i propri principi fondamentali la libertà dell’individuo, il mancato rispetto della verità da parte di color che sono al governo delle istituzioni è molto più di un peccato veniale. Oggi invece assistiamo sempre di più a “verità” montate per convenienza o ai fi ni della conservazione del potere, che possono avere come esito l’indebolimento dello stesso funzionamento delle democrazie. Per Franca D’Agostini, autrice di Verità avvelenata, è quanto mai necessario oggi saper valutare e smontare le argomentazioni di politici e intellettuali. La incontra il fi losofo Armando Massarenti.
 

Si parla di

Gli autori Bollati Boringhieri al Festivaletteratura di Mantova 2010

RomaToday è in caricamento