La linea gialla

La linea gialla

Virginia Raggi, Federica Angeli e il fallimento del Movimento Cinque Stelle a Roma

OPINIONI - Il rapporto con la base, con le periferie e le sue istanze era la forza del M5s, soprattutto a Roma. Oggi la Raggi affida questo compito alla cronista antimafia

Premessa: contrariamente a quanto qualcuno andrà raccontando, questo articolo non è un attacco a Federica Angeli. La giornalista di Repubblica ha una fama che la precede sulla quale non è nostra intenzione opinare, discutere, avanzare dubbi. I fatti la raccontano meglio di come chiunque possa fare e la sua persona non è minimamente in discussione. Come non è in discussione la legittimità, da parte di un sindaco, di dotarsi di delegati pagati dai romani e dalle loro tasse. Se però il primo cittadino è del Movimento Cinque Stelle, partito con determinati principi, idee e storie, se il delegato in questione è quello alle periferie (con compiti di cui parleremo) e se questa scelta arriva dopo quattro anni e all'alba di una campagna elettorale per cercare la riconferma sulla poltrona di palazzo Senatorio, qualche critica - ci sia consentito - è lecito muoverla. 

Il concetto è semplice e proveremo umilmente ad argomentarlo: la scelta di nominare Federica Angeli a delegato delle periferie della sindaca Raggi rappresenta il fallimento del Movimento Cinque Stelle e dell'amministrazione Raggi. 

Il movimento, diventato partito, voluto da Beppe Grillo, oltre e più delle rivendicazioni anti casta, traeva la propria forza dal radicamento sul territorio, dai meet up, dal riuscire ad ascoltare e a raccogliere i problemi dal basso e a portarli nel palazzo. Insomma, un flusso che, forte dell'organizzazione spontanea di cittadini, è riuscito a convincere tutti di essere in grado di portare le istanze dei cittadini nella stanza dei bottoni.

Se si prende l'ordinanza di nomina di Federica Angeli vi si leggono i compiti che la sindaca affida alla cronista antimafia. Si tratta di 

"attività di interazione con la comunità civica ed il mondo dell’associazionismo, in sinergia e raccordo con tutte le Istituzioni centrali e locali, al fine di dare ulteriore impulso a iniziative di natura trasversale e di forte rilevanza sociale, nonché a contribuire allo sviluppo di nuovi modelli comunicativi nell’ambito delle interrelazioni civico sociali e della corresponsabilità civica".

Non crediamo di sbagliare nel dire che alla Angeli viene affidato un compito che doveva essere degli attivisti, dei meet up, dei rappresentanti sul territorio.

Cosa è successo in questi quattro anni? Sull'intero territorio cittadino Raggi e la sua amministrazione hanno visto disgregarsi quanto costruito negli anni precedenti. Gli attivisti sui territori si contano oggi con il lumicino, i meet up sono disgregati, i rappresentati sui territori una chimera, i gazebo roba da chi l'ha visto. Una disintegrazione che ad oggi mette addirittura in serio dubbio la possibilità di formare le 15 liste del M5s sui municipi da presentare alle prossime elezioni.

Non c'è più insomma quel flusso dalla base, dalla periferia, verso il palazzo. C'è solo il palazzo, all'interno del quale si punta a rimanere non ricostruendo il rapporto con il territorio, non affidandosi alle forze ancora vive, ma scegliendo Federica Angeli, un testimonial, il migliore possibile, quello che magari spiazza l'opposizione che in certe sue anime la voleva addirittura sindaca o parlamentare. Quello stesso testimonial che, negli anni, non ha mai fatto mancare critiche feroci al movimento. 

Un corto circuito che rischia di bruciare ciò che del movimento rimane sui territori. Già, perché se la Angeli sta svolgendo (come richiesto) il lavoro per il quale è pagata 89.000 euro l'anno, portando le istanze dalla periferia nel palazzo, i pochi attivisti storici rimasti sui territori continuano a chiedersi, come ormai fanno da quattro anni: "Ma noi che ci stiamo a fare?" E soprattutto: "Che fine ha fatto il Movimento Cinque Stelle, quello dell'uno vale uno?".

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (58)

  • Più “ BRUTTE” non le avete trovate?

  • Ma fallimento de che???? Meglio di così non potevamo avere. È chiaro!!!!!!!!!

    • Un opossum avrebbe fatto meglio.

  • Si effettivamente pare n omo

  • La bionda sembra un trans ... ma lo è ??

    • Stavolta ci potresti aver azzeccato 😷😷😷

  • Per fortuna Federica Angeli e la Raggi presto diventeranno una nullita'.

  • il giorno che la sindachessa schioda sara' un giorno fantastico...

    • Ma sarà sempre troppo tardi...

  • un articolo piu' ridicolo e poretestuoso raramente l ho letto. ma veramente pubblicate sta roba?

    • E voi non vi vergognate a difendere l’indifendibile???

      • parla senza congnizione di causa, perche indifendibile? non se niente di quello che ha fatto la raggi e che sta facendo e torna a difendere chi roma l'ha distrutta. parla a vanvera

        • Avevamo una città bellissima. La Raggi l’ha distrutta ed umiliata.

          • ahahahahahahaahahahahaha ma non vi accorgete di quanto siete comici?

  • E certo, ti pareva che PravdaAbbassoRaggiToday non strumentalizzava pure questo? Ma è così difficile da accettare che una brava persona si sia messa al servizio della nostra città? Avete fatto film su tutto e tutti, e ora non esitate a passare sul corpo di una come Federica Angeli solo per tirare altra mer.da sulla Raggi? O forse perché il PD l’ha già trattata come un cane?

    • Pur ritenendo discutibile la scelta di accettare l’incarico (e gli 89000 €...), non voglio dire nulla sulla persona, il suo passato, il suo credo ed il suo impegno... Ma... ... per fortuna solo in pochi sembrano non aver capito che il tutto è stato fatto non per il bene di Roma, delle sue periferie e dei romani ma solo ed unicamente per cercare di raccattare qualche voto in vista delle elezioni... mi ripeto, a Virginia di noi “gente de fogna” non interessa nulla e ce lo ha dimostrato ogni singolo secondo degli anni in cui ha ignobilmente occupato l’ufficio del Sindaco

      • Perché intanto si becca 89000 per un incarico che durerà al massimo fino a maggio prossimo... Comunque ti ripeto che pur non condividendo la scelta non sto qui a sindacarne le ragioni... Sono le ragioni del sindaco che contesto e reputo in linea con il suo operato e cioè IGNOBILI

      • Bene, allora perché non si sarebbe schierata con Calenda o Bertolaso e atteso le prossime elezioni?

    • Adesso che fare la finta vittima non rende più, la pseudo giornalista accetterebbe anche di andare a lavare le scale per sbarcare il lunario

      • non perdi occasione per spargere letame...tu la "finta vittima" nemmeno alla playstation saresti in grado di farla..dovresti toglierti il cappello di fronte a chi ha rischiato l'incolumità sua e della propria famiglia, puoi essere in disaccordo con la sua scelta ma non ti è concesso sparlare a vanvera.

        • è solo una buffona che ha lucrato su finte minacce ricevute

          • Quello che dici è una cosa grave. Hai le prove? Su quali basi dici che le minacce sono finte? Dai diccelo per favore licantropino de sta cippa

          • Vergognati.

            • vergognati tu!

          • sei passibile di querela lo sai vero?

            • sei pronto per Zelig

              • tu per chi l'ha visto

      • Finta vittima? Vabbè ho capito con chi parlo...

  • A te Matteo Scarlino invece quanto ti pagano per fare un articolo in cui si cerca di delegittimare la scelta della sindaca di porre a contatto con il territorio un simbolo della lotta alla criminalità organizzata?

    • Scelta con il solo scopo di riconquistare qualche voto in vista delle elezioni... alla vostra cara Virginia non frega nulla delle condizioni in cui versiamo noi “gente de fogna” (cit.) e sono 5 anni che non perde occasione di dimostrarcelo...

  • A Roma non si poteva fare di meglio dopo quello che hanno lasciato le precedenti giunte,ci sono anche state azioni dolose dopo MAFIA CAPITALE,ma questo ce lo siamo scordati.

    • Co sto principio allora la Sindaca la posso fare pure io. Incensurata, laureata, pago le tasse regolarmente, tengo bene casa e ho cresciuto due perle di figli

    • Ma vergognatevi, non avete alcun ritegno... i 5 anni peggiori della storia recente di Roma e ancora parlate...

  • Senza discutere minimamente la validità, la credibilità e professionalità di Federica Angeli, ritengo che l'articolo giornalistico ha toccato in pieno tutte le criticità dell'attuale M5S

  • caro Mikele te lo appoggio su tutta la linea

  • Adesso arriveranno Montalbano e bertolone il melone e ci penseranno loro alle periferie. Ahahahah

    • XXXYXYa ancora con sta storia degli altri? Non avete uno straccio di argomento? Avete avuto 5 anni, 5 anni, e Roma è sotto gli occhi di tutti

  • Io sarei disposto a fare il delegato della sindaca al posto di Federica Angeli anche per la metà di quanto intasca attualmente

    • Caro mio si avvicinano le elezioni e questi sono favori per fra PD e 5S....

      • Non ci vedo un inciucio tra PD e 5stelle ma semplicemente un altra consulenza , come tutte le altre stabilite dalla sindaca Raggi per favorire gli amici e gli amici degli amici

  • Meno male che tra qualche mese ce la toglieremo dalle palle .

  • È vero un fallimento generale ...quanto ci manca mafia capitale

    • Certo perché è grazie ai 5 stalle che quella mafia capitale è stata scoperta e debellata... quando poi qualcun altro scoprirà quella che ha regnato in questi 5 anni cosa direte?

  • L analisi mi pare ineccepibile, il M5S esiste ancora a Roma sol perché ha la sindaca ancora in sella che lo rappresenta e qualche municipio anche se in rapida dissoluzione. Spiace per federica angeli, grande cronista e di specchiata fedeltà a ideali etici che sono lontani mille anno luce da quelli grillini. Legittima la sua scelta di accettare l incarico offertogli dalla raggi, che cerca di recuperare la credibilità ormai perduta dopo quasi un quinquennio di fallimenti nell amministrare una città che farebbe tremare i polsi a chiunque. Angeli non se l è sentita di rifiutare un incarico su questioni per le quali si batte da anni; la capisco, visto come è stata trattata dal PD locale, ma non comprendo la sua scelta. Riguardo al movimento grillino, come negare che si è ormai liquefatto, pur governando il paese, anche se sulle ceneri di un fallimento di tutte e cinque le sue stelle. Cordialità Michele.

    • Ottima analisi. Grazie Michele. Mi unisco al consiglio nei Robin, se puoi e ti va, metti una foto al profilo per evitare di confonderti con altri Micheli non munuti di analoga visione politica.

      • Fatto, da ragazzino in quella via ci sono passato milioni di volte. Ora col murales di gigi si è di nuovo illuminata.

        • grande... anche io sono legato a quella via. un saluto

    • Secondo te non c'entrano niente gli 89.000 mila euro che riceverà per un incarico che può arrivare al massimo a maggio prossimo?

    • Caro Michele son con te !!! Un suggerimento per evitare misunderstanding ... soprattutto per non confonderti con l’altro caro amico Michele che vive a Parigi ... ti consiglio di mettere un’immagine o una figura qualsiasi sulla tua icona ... così sarà per noi più immediato riconoscerti e non fare confusione con altri Michele che sono qua sopra !! ... ovviamente lungi da me forzarti ... è solo una questione pratica 🤣🤣🤣

      • Fatto, al tufello ho lasciato un pezzo di cuore.

        • Bravo ... ti sei scelto un’ottima “faccia” !!!

          • ahahahahahahah ma siete sempre i soliti 4 sXXXYXYti? ma dico voi 4 da quanto è che non uscite da casa? ahahahaha

            • Fortuna che ci sei tu che risollevi la media e che stai tutto il giorno in giro a divertirti !! Penso che fra noi quattro il più sXXXYXYto sia tu ... visto la vita che fai !!! AHAHAHAHAahahahaha !!!

    • Analisi che condivido Michele, Pur non conoscendola stimo e ammiro per quel che ha fatto e rischiato Federica Angeli facendone beneficiare la collettività e, benché le riconosco la libertà di qualsiasi scelta essendo maggiorenne nell’esperienza della vita, non posso non pormi la domanda di come si possa mettere a disposizione di una strumentalizzazione politica partigiana a fini propagandistici per il consenso, a pochi mesi da un voto peraltro, un patrimonio etico e morale come il suo. Non sono certamente uno stratega politico ma, da cittadino mi chiedo cosa abbia da dire la Raggi nella sua prossima proposta politica a supporto della candidatura se, deve far leva su un personaggio con una statura del genere. Onestamente, da elettore, potrei pensare di votare Federica Angeli, non la Raggi. Ma le dinamiche politiche sono appannaggio esclusivo dei politicanti di mestiere. Contraccambio la cordialità. Primo

      • federica angeli è donna di grandissimo valore e spessore e nella sua battaglia di ostia contro gli spada ha dato tutta se' stessa ed ha messo a rischio anche la sua famiglia. infatti è sotto scorta e nessuno può permettersi di infangare per beceri interessi di bottega politica la sua persona. se lo fa dimostra di non avere né cuore né intelligenza ma solo astio e rabbia fine a sé stessa. Quello che non convince della angeli è la sua scelta politica e cioè accettare un incarico da una forza politica che l ha sempre attaccata, vedi le strumentali critiche dei grillini di ostia che a suo tempo hanno coinvolto anche don ciotti e la sua associazione Libera. Siamo però in un paese in cui m5s e pd che fino a ieri si sono confrontati a colpi di querele, ora governano assieme. Ecco, se le dinamiche politiche fossero maggiormente consequenziali alle logiche degli ideali e dei valori e non delle convenienze tattiche e delle alchimie del momento, forse l elettore non sarebbe così smarrito. Non credo che la angeli si candiderà con i grillini alle prossime amministrative, certo che la sinistra con lei non ci ha fatto una bella figura, dovrebbe chiedergli scusa. Cordialità michele.

        • E infatti Michele, il rebus da sciogliere è com’è possibile, (semmai fosse possibile), far convivere valore e spessore etico e morale con la partigianeria di un partito politico. Come è possibile far passare il concetto del valore per tutti (l’onestà), se poi lo sposi con un interesse di parte che sta andando a caccia di consenso (voti) per continuare a gestire il potere. Federica Angeli ha rischiato la vita sua e della sua famiglia da sola, contro la peggiore sciagura sociale: la mafia. Il PD l’ha maltrattata, i grillini l’hanno accusata e querelata. Come può, lei stessa, fidarsi della politica, di questa politica che ci dice sempre che cambierà tutto e poi non cambia proprio niente, che sollecita le coscienze degli elettori con i comizi nelle piazze per poi smentirsi sistematicamente quando arriva nella stanza dei bottoni. Quale è la ratio dell’etica civile tra il combattere una sciagura sociale come la mafia che danneggia e logora tutto e tutti, e il farne un argomento di marketing politico per rastrellare voti a favore di un colore ? rischiando di ritrovarsi, in quattro e quattr’otto, ad essere uno strumento in mano ad una lista elettorale o ad una direzione politica per raggiungere altri fini ? Ma veramente ha rischiato la vita per questo ? Voglio credere di no. Saluti. Primo

          • Le sue, primo, sono domande da far tremare i polsi. Forse solo la angeli sarebbe in grado di darle una risposta. Posso solo dire che in italia è molto dura scendere a patti con la propria appartenenza politica, quando devi metterti in gioco a prescindere dagli schieramenti. Situazione simile è quella di gino strada, può strada accettare un incarico senza esser considerato una foglia di fico che copra le peggiori nefandezze compiute dalle passate gestioni sanitarie in calabria? Dovremmo fare uno sforzo gigantesco per autoconvincerci della buona fede sia di angeli sia di strada. Cordialialita michele.

            • Concordo, e infatti poco fa il Corriere della Sera ha pubblicato che l’ipotesi Gino Strada in Calabria è tramontata; sembra che lui (Gino Strada) abbia dichiarato che non ha ricevuto “chiamate” dal Governo. Questo, semmai ce ne fosse stato bisogno, significa che per risolvere i problemi devi scendere a patti con la politica. Qualsiasi politica. Primo

Torna su
RomaToday è in caricamento