A teatro con Francesca

Opinioni

A teatro con Francesca

A cura di Francesca Ragno

Cassia

Rieducational Circus: ne parliamo con Giorgio Simonetti

Rieducational Circus: un circo contemporaneo senza l'uso di animali dove si fondono diverse arti. In programma il 18 febbraio al Teatro Cassia, ne abbiamo parlato con uno degli organizzatori Giorgio Simonetti

Domani venerdì 18 febbraio il Teatro Cassia di Roma ospita l’evento organizzato dalla Onlus “We Have a dream” dal nome propositivo e dagli scopi altrettanto educativi “Rieducational Circus”. Romatoday ha intervistato Giorgio Simonetti, promoter della Onlus che organizza l’evento, per capire di cosa si tratta  e perché in questo caso il circo si lega alla tematica dell’educazione.  

Giorgio, cos’è “We have a dream e di che cosa si occupa?

“We have a dream” è un’associazione di volontariato Onlus e si occupa di organizzare eventi per sensibilizzare l’opinione pubblica su tematiche etiche e sociali. Organizziamo eventi di vario genere: sport, teatro e momenti di aggregazione con interventi tecnici e materiale informativo. Utilizziamo diversi mezzi per  sensibilizzare i più sui nostri temi che rientrano in quattro macro aree: diritti umani, diritti degli animali, ambiente ed energia, cultura e società.

L’evento di domani si chiama “Rieducational Circus” che cos’è e che obiettivi si propone?

“Rieducational Circus” è un evento di circo contemporaneo che si presenta con un obiettivo ben preciso: fare uno spettacolo di circo che non utilizza animali, uno spettacolo altrettanto bello e affascinante. Il Dott. Santori, veterinario comportamentalista e presidente del comitato bioetico della veterinaria, che illustrerà le forzature innaturali a cui vengono posti gli animali, solitamente selvatici, quando vengono addestrati  con la privazione della libertà, con una violenza fisica e psicologica. Si costringono gli animali a fare movimenti che ricordano quelli degli animali. L’evento vede una carellata di artisti di strada che offrono la loro arte in modo totalmente gratuito con la partenership di diverse associazioni animaliste. ( Per maggiori informazioni sull’evento Rieducational Circus, ndr)

Quali saranno i prossimi progetti e gli eventi organizzati dai volontari di “We have a dream”’?

Per il futuro stiamo pensando ai prossimi eventi, magari riproponendo questo circo anche il prossimo  in forma più ampia. Abbiamo in programma l’inaugurazione di una casa bioecologica qui a Roma, che ci permetterà di parlare di ambiente. L’abitazione, realizzata dall’architetto Stefano Russo, rispetta a pieno i principi della bio-archietettura con un risparmio energetico unito al comfort abitativo.  Mostreremo che è possibile costruire una casa utilizzando materiali naturali che possono rientrare in un ciclo di riciclo e quindi di riutilizzo, materiale non inquinante e più idoneo proprio per le sue origini naturali ad essere a contatto con l’uomo.
 

Si parla di

Rieducational Circus: ne parliamo con Giorgio Simonetti

RomaToday è in caricamento