Cose da Pazzi

Cose da Pazzi

Roma, Capitale del Partito dell’Odio sociale. Come e perché la Società Civile sta fallendo

10 settembre 2007, V-Day (Foto Ansa)

In principio fu “La Casta. Così i politici italiani sono diventati intoccabili”, il libro inchiesta dei due giornalisti Gian Antonio Stella e Sergio Rizzo. Era il 2 maggio del 2007. A dicembre dello stesso anno il libro vendette un milione e duecentomila copie. Iniziò così l’epoca dell’indignazione. A seguire, l’8 settembre sempre del 2007, ci fu il primo ”V-Day”. Una manifestazione, promossa da Beppe Grillo in diverse città italiane, con la quale si raccoglievano le firme  per la presentazione di una  legge di iniziativa popolare che stabilisse nuovi criteri di candidabilità ed eleggibilità dei parlamentari, compresi i casi di revoca e decadenza degli stessi.

La società civile italiana fu chiamata all’appello per una rivolta contro la classe dirigente politica nazionale, definita “indegna” di rappresentare il popolo. Grillo e Casaleggio si inventarono le Cinque Stelle, ben supportati dai media nazionali, che scoprirono e godettero di un nuovo filone narrativo: l’indignazione popolare contro le élite. Ma il vero filone narrativo, nascosto sotto una interminabile sequela di servizi giornalistici alla voce “vox populi”, era l’odio sociale. 

Si stabilì così il primato della Società Civile sulla vergognosa classe politica dirigente della Prima e della Seconda Repubblica. Il format funzionava talmente bene che nacquero testate giornalistiche, prima tra tutte “Il Fatto Quotidiano” (fondato nel 2009 da Antonio Padellaro), talk show, con un brillante e tenace Michele Santoro, che nel 2011 si autoproduce “Servizio pubblico”, fuori dai maggiori media nazionali e mandato in onda direttamente sul web e su varie Tv locali, opinionisti narcisi e d’assalto, con l’affermazione Marco Travaglio, financo ai suoi fratelli minori come Andrea Scanzi.

L’effetto fu dirompente. Tanto che oramai il “Partito dell’odio sociale” era divenuto trasversale. Chi da destra, chi da sinistra, faceva a gara a chi vomitasse maggior astio sulla classe dirigente nazionale, appellandola indistintamente come “lobby”, “poteri forti”, qualsiasi cosa queste due parole volessero dire. Fu una vera e propria febbre gialla che, liberatasi su tutta la Penisola, contagiò anche i personaggi più insospettabili. Chiunque era ponto, pur di far parte del gioco mediatico ed apparire così sui canali nazionali, ad accusare, denunciare, inveire, rafforzando il morbo che ancor oggi ci attanaglia: il populismo. 

La Società Civile unico baluardo contro il malaffare, le ruberie, la barbarie. Nulla di più falso. Nulla di più intellettualmente criminale. Lo stiamo scoprendo oggi. Lo sapremo con certezza tra un lustro. 
Oggi, a quasi un decennio dal divampare di quel morbo giallo, si iniziano ad intravedere le prime evidenze. I Campioni di quella Società Civile, che avrebbero dovuto prendere il posto dell’odiata Casta, stanno fallendo. L’indignazione popolare, cavalcata dai Grillo, dai Rizzo, dagli Stella, dai Santoro, dai Travaglio, dagli Scanzi, financo all’ultimo populista casual-chic seduto sulla poltrona di un talk show, ha prodotto mediocri governanti e servili membri di “movimento”. 

E Roma ne è l’esempio più fulgido.
 

Cose da Pazzi

" Cronache locali, cronache marziane, sceneggiature per lungometraggi nel cassetto. Il mantra è ""ci sono diversi punti di vista ma la verità è una sola"", con buona pace del Pensiero debole. "

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (25)

  • ....chiedetelo ai soliti noti compagni disagiati e buonisti. Solo loro conoscono la risposta esatta a riguardo. Facciamo scegliere al popolo facciamo un REFERENDUM una volta per tutte. I problemi della capitale vanno risolti subito ma visto che ci sono politici che non sono in grado di prendere alcune decisioni, quale scelta migliore se non quella del referendum??? Anche per renderci conto di cosa vuole il popolo romano.....

  • Avatar anonimo di Francesco
    Francesco

    Beh sì, il Pazzi l'ho visto similmente indignato anche quando avevamo Alemagno e il marziano Marino...

  • Ma perche' non vai ad affettare il prosciutto ed il salame in una salsamenteria ? A parte i contenuti e le cazzate che blateri...non sai scrivere !!! Non ci credo che non te lo abbia mai detto nessuno , Ma chi fa le selezioni a Roma Today ?

  • Non mi pare che stia fallendo. Certo che se leggi e credi al "Messaggero" di Caltagirone che, per colpa del M5S ha perso un affaruccio miliardario e ora scatena inviperito le sue truppe di scribacchini, allora è evidente che la pensi così...

    • Che droga usi?

  • sei un cialtrone

  • Ma questo non è il tuo vero mestiere, vero? Non riesco proprio a credere che tu possa guadagnarti da vivere scrivendo

  • L'articolo ha secondo me senso, parte dall'assunto, sempre secondo me corretto, che i 5 stelle sono "persone del popolo", gente comune votata da molti proprio perché diversa dai politicanti di mestiere e che finora non hanno particolarmente brillato. Sul discorso banche sotto riportato in un commento direi che si spendono 20 miliardi per salvare una banca anche per proteggere i risparmi delle famiglie che quei soldi nella banca li aveva messi e non può trovarsi sul lastrico perché qualche manager che dovrebbe essere punito severamente ha fatto danni. Ma questo è un problema non solo italiano, la crisi lehman brothers insegna.

  • mah... il termine società civile è sempre esistito per individuare un certo tipo di copro sociale legato da ideali di legalità e rispetto reciproco, poi è da vedere come il termine viene usato e strumentalizzato e cosa ci si vuole appiccicare a proprio uso e consumo. Le conclusioni del sig. Pazzi mi sembrano leggermente avventate, mezzo secolo fa nella cosiddetta società civile ci si faceva rientrare anche il generone romano e il ceto palazzinari che hanno partecipato al sacco della città non meno ci chi c'era prima di loro o di quelli venuti dopo... quindi

  • Abbiamo esattamente quello che ci meritiamo, quando in un paese si va dal commercialista per cercare di non pagare le tasse anzichè andarci per pagarle correttame di cosa parliamo, quando si becca un verbale per un semaforo rosso e si cerca qualche errore di forma per non pagarlo, allora mi chiedo siamo un paese con senso della moralità, o va bene cosi perche ci sono i mafiosi che commettono sicuramente cose molto piu gravi ma usano gli avvocatucci per cercare gli errori di forma e salvarsi.Scusate se vi sto rompendo le scatole ma con cio vi voglio dire che ci dobbiamo svegliare ci dobbiamo mettere del nostro e che ci salviamo da soli non sono gli altri che ci devono salvare, e sicuramente non sono i politici Roma è sporca? e vero, pero si potrebbe iniziare ad andare al centro di raccolta per buttare il frigo vecchio anzichè aspettare che passi lo zingaro che lo raccolga, oppure si potrebbe raccogliere le cacche dei cani alle 6 di mattina o alle 11 di sera anziche lasciarle li.Che brutto paese in mano alla corruzione, però se ci stanno i corrotti secondo voi i corruttori ci sono o no? Pero in italia fanno notizia fanno notizia solo i corrotti, i corruttori no perche in fondo in fondo all'italiano medio er corrotto je fa scandalo ma forse un giorno je po sempre servi.

    • Avatar anonimo di pietro
      pietro

      assolutamente condivisibile

    • Hai colto nel segno!

  • Se la società civile sta fallendo è solo perchè non ha gli strumenti per operare liberamente, essendo ostaggio di un sistema mafioso, rappresentato dalla vecchia politica e dal suo sottobosco di collaboratori. In ogni caso governi degli ultimi 5 anni non rispecchiano la volontà popolare, ma solo le decisioni di Bruxelles.

    • Pure tu: che droga usi?

  • Avatar anonimo di Lorenzo
    Lorenzo

    Concordo con il post del sig. francesco del 2-02 18:50, ma tuttavia trovo nell'articolo un principio che condivido: l'odio sociale è la strada sbagliata, soprattutto perché la parte disonesta del potere si avvale del principio "divide et impera", da cui consegue che più i cittadini si dividono, più i disonesti ci guadagnano. Ed il partito cinquestelle non fa eccezione a questa regola. Non condivido, piuttosto, quanto espresso sulla società civile come falso baluardo: concetto fondato sull'equivoca identificazione tra società civile ed m5s, che sono invece due cose completamente diverse. Anche la ricostruzione dei fatti ha una lacuna a proposito del fenomeno "movimento degli indignati", che richiamando la classe politica alla correttezza, dava fastidio ai potentati disonesti e che, proprio con la nascita del m5s, è stato silenziosamente eliminato. Fu proprio Grillo, in uno dei suoi comizi, che rivolgendosi idealmente ai contestati politici, disse che dovevano ringraziare lui se il popolo non aveva fatto la rivoluzione. E almeno in questo è stato sincero.

  • Mi pare un'analisi posticcia, se non del tutto campata in aria, per il semplice fatto che non c'è nessuna aggregazione compatta e coerente di odio sociale verso la casta. Inoltre, questa analisi raffazzonata, come detto, esclude d'acchitto le enormi responsabilità dei governanti e parlamentari delle 2 repubbliche. Non sono neanche citate come fonti del disagio socio-economico che attanagliano il ns paese. In soldoni: un analisi inutile, che non aiuta a vederci chiaro sulla realtà italiana.

  • Avatar anonimo di Eddy
    Eddy

    Quindi fare giornalismo per voi è diventato cosa? Siano in una società dove l'ingiustizia è palese, dove si spendo 20 miliardi per salvare le banche e nessuno hai mai colpa? Come fallisce una banca?  poi vi stupite che i vostri articoli rimangono parole al vento. La stampa è morta quando via ha comunicato il vostro servilismo. L'odio è una brutta cosa? Certo ma mai peggiore che vivere una vita come XXXYXYi al guinzaglio. L'odio si trasforma la è diventa protesta attiva, una presa di responsabilità, o pensate ancora che la gente va a mettere bombe per farsi sparare?

  • Avatar anonimo di andrew
    andrew

    Infatti vedo che anche RomaToday fa scrivere una persona che incita all'odio: complimentoni!!!

    • Quello che mi chiedevo anche io.....

  • Ginetto va a pesca. :)

  • Hai preso un botta in testa e hai scordato Alemagno & Co e chi prima di lui se so magnati Roma.

  • Forse hai battuto la testa e hai dimenticato che mezza Roma era già collusa con Alemagno & Co. e con chi prima di lui. Questa gente...cerca di continuare a fare quello che ha sempre fatto. Falla finita con i sermoni. :3

  • Ahahah ma che robba usi sig pazzi?!?!

    • Roba che fa meno danni di quella che usi te

Torna su
RomaToday è in caricamento