menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parco degli Acquedotti, morsa da un cane mentre correva

Ieri, domenica 14 giugno, una donna è stata morsa da un cane al parco degli Acquedotti  in Roma mentre faceva jogging. E’ purtroppo l’ennesima – spiacevole - segnalazione che giunge ad Avvocato del Cittadino Associazione Astolfi che già in passato aveva appoggiato  la battaglia dei frequentatori del parco del quartiere Appio Claudio, stanchi di vedere cani lasciati scorazzare liberi dai loro padroni.

Niente guinzaglio, niente museruola, niente di niente: è ormai una prassi, nel suddetto parco, per chi possiede un cane, lascialo libero.  Nessuno rispetta le regole, le aree cani sono recinti deserti, tutti preferiscono slegare  e far correre i loro animali domestici dove è vietato. E no, non stiamo parlando di un’area verde in una zona disabitata. Solitaria. Stiamo parlando di una delle zone più popolose e popolari di Roma. Tra le persone che passeggiano, chi fa jogging e chi porta i propri bimbi a giocare all’aperto i cani sono lasciati sciolti, anche quelli di grossa taglia e notoriamente aggressivi, come rottweiler e pitt bull

Eppure, i sinistri non mancano. Così come la maleducazione dei padroni: molte persone, se riprese e invitate a richiamare i loro cani  che corrono liberi tra bambini e runner reagiscono anche violentemente. Insomma l’inciviltà è totale , e dove non arrivano buon senso e ragionevolezza va decisamente incoraggiata una politica sanzionatoria. 

Se quindi andate al parco per una passeggiata o per portare i vostri figli a gocare e notate che ci sono cani – specialmente di grossa taglia – che scorazzano liberi, non litigate. Non vi scontrate ma chiamate – anche tutti i giorni – la polizia municipale al numero unico 112, affinché le autorità possano raggiungere il posto ed elevare le sanzioni. 


Ricordate: il cane può scare “sciolto” solo nell’area cani e chi lo posside deve sempre avere con sé una museruola, in particolare se il cane è di grossa taglia.

Il proprietario di un cane è sempre responsabile del benessere, del controllo e della conduzione dell'animale e risponde, sia civilmente sia penalmente, dei danni o lesioni a persone, animali e cose provocati dall'animale stesso anche se risulta smarrito o fuggito.


Per segnalazioni scriveteci a info@avvocatodelcittadino.com o chiamate allo 06.45433408 (tel/whatsapp)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
De Magna e beve

Dove mangiare i 5 supplì più buoni di Roma, rigorosamente "al telefono"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento