rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Avvocato del Cittadino

Opinioni

Avvocato del Cittadino

A cura di Emanuela Astolfi

Forze dell’ordine: azione collettiva sblocca stipendi. Recupera fino a 13.000,00 euro

L’associazione Avvocato del Cittadino lancia l’azione collettiva sblocca stipendi dedicata ai dipendenti pubblici del comparto sicurezza e difesa. E’ possibile richiedere allo Stato un importo quantificato in circa € 13.000,00 (salvo maggiore o minore somma ritenuta dall’Autorità giudiziaria).


COSA E’ SUCCESSO:  dal mese di gennaio 2010 ad oggi gli stipendi dei dipendenti pubblici del comparto sicurezza e difesa non hanno beneficiato dell’adeguamento dello stipendio al costo della vita. Per questo, noi di Avvocato del Cittadino, offriamo ai nostri soci la possibilità di agire collettivamente in giudizio per richiedere lo sblocco dello stipendio: con la nostra azione collettiva, puoi richiedere allo Stato sia l’indennizzo che il risarcimento.


I DOCUMENTI NECESSARI – per partecipare all’azione collettiva, sono indispensabili i documenti di seguito elencati:
1.Copia fonte/retro del documento di identità;
2. Copia del codice fiscale;
3. Copia busta paga del mese di gennaio 2010;
4. Copia busta paga del mese di agosto 2015;
5. Copia ultima busta paga(riferita all’anno 2016 oppure all’anno 2017);
6. la modulistica che ti forniremo una volta che ti sarai iscritto.


I COSTI – Per partecipare all’azione collettiva devi iscriverti per due anni ad Avvocato del Cittadino e corrispondere una quota agevolata ai legali che patrocineranno la tua causa. Nello specifico dovrai versare 40 euro ad Avvocato del Cittadino e 100 euro al legale che seguirà personalmente il tuo giudizio, totale 140 euro. Clicca qui per avere maggiori dettagli e per partecipare 
 

Forze dell’ordine: azione collettiva sblocca stipendi. Recupera fino a 13.000,00 euro

RomaToday è in caricamento