Venerdì, 30 Luglio 2021
Avvocato del Cittadino

Opinioni

Avvocato del Cittadino

A cura di Emanuela Astolfi

Cedolare secca anche per le società. Ecco quando

Dal 3 aprile, da quando abbiamo inaugurato la collaborazione con il sindacato inquilini per l’assistenza completa per gli affitti con cedolare secca (dalla redazione e registrazione dei contratti al calcolo del canone concordato,) siamo stati sommersi di richieste. E questo perché, effettivamente, questo regime conviene davvero!  Con cedolare secca, infatti, non debbono essere pagate l’imposta di registro e l’imposta di bollo – ordinariamente dovute per registrazioni – ed è inoltre possibile fruire di un’aliquota sostitutiva secca al 10% per i contratti a canone concordato o, se il canone è libero, l’aliquota è fissa al 21%.

L’AFFITTO CON CEDOLARE SECCA – Come si legge dal sito dell’Agenzia delle Entrate “Possono optare per il regime della cedolare secca le persone fisiche titolari del diritto di proprietà o del diritto reale di godimento (per esempio, usufrutto), che non locano l’immobile nell’esercizio di attività di impresa o di arti e professioni”.   La stessa Agenzia delle Entrate nella Circolare 26/E/2011, chiarisce che il regime fiscale alternativo non è applicabile a quei contratti di locazione “conclusi con conduttori che agiscono nell’esercizio di attività di impresa o di lavoro autonomo, indipendentemente dal successivo utilizzo dell’immobile per finalità abitative di collaboratori e dipendenti“. Eppure, la commissione tributaria provinciale di Milano, con la sentenza 3529/25/15, ha affermato che sussiste la possibilità di optare per il regime sostitutivo della cedolare secca, ove il titolare del diritto di proprietà sull’immobile abitativo sia una persona fisica, anche se il conduttore dell’immobile è una società. Tale pronuncia conferma l’orientamento  favorevole all’applicazione della cedolare secca quando  il conduttore è una società che affitta l’immobile per uso “foresteria”, già affermato dalla C.T. Prov. Reggio Emilia 470/3/14.

COME FARE UN CONTRATTO CON CEDOLARE SECCA – L’associazione Avvocato del Cittadino offre ai soci sia una consulenza legale che l’assistenza sindacale per la redazione e la registrazione di tutte le tipologie di contratto, compresa la cedolare secca  a canone concordato, clicca qui per saperne di più Per un appuntamento per una consulenza legale con lo Sportello Affitti di Avvocato del Cittadino, chiamate allo 06.45433408

Per le vostre segnalazioni, scrivetemi a info@avvocatodelcittadino.com (oggetto: blog – alla c.a. avv Astolfi)

Si parla di

Cedolare secca anche per le società. Ecco quando

RomaToday è in caricamento