Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Avvocato del Cittadino

Opinioni

Avvocato del Cittadino

A cura di Emanuela Astolfi

Buche in strada: come chiedere il risarcimento al Comune

Se le buche presenti sul marciapiede sono causa di una caduta o l'autoveicolo subisce dei danni per via di un dissesto della pavimentazione stradale, il Comune deve pagare il risarcimento

Sono ormai tristemente note le condizioni delle strade della nostra città. Ed Avvocato del Cittadino, costantemente, riceve segnalazioni da parte degli utenti relative a marciapiedi dissestati, presenza di sampietrini sconnessi - pericolosi sia per la caduta di pedoni che per sinistri stradali - e, ovviamente, richieste di aiuto per le pratiche risarcitorie.

Abbiamo quindi attivato una nuova iniziativa on line proprio per aiutare tutti coloro che hanno bisogno di avviare la richiesta risarcitoria per i danni subiti.

COME SI CHIEDE IL RISARCIMENTO AL COMUNE: quando si subiscono dei danni (es. per colpa di una buca la ruota della macchina si danneggia, oppure una sconnessione del manto stradale ha provocato la caduta di una persona, ecc) è necessario inviare una diffida al Comune o all’ente proprietario della strada. Avvocato del Cittadino offre la possibilità di richiedere ed ottenere on line una diffida personalizzata: clicca qui per ricevere la tua diffida

I COSTI: Per ricevere la lettera di diffida per il risarcimento dei danni devi iscriverti all’associazione Avvocato del Cittadino e versare la quota associativa di 20 euro.

Ovviamente, chi preferisce essere seguito personalmente e non avvalersi della procedura on line, chiamando allo 06.45433408, può fissare un appuntamento con lo sportello dedicato ai sinistri stradali che riceve tutti i mercoledì pomeriggio.

Si parla di

Buche in strada: come chiedere il risarcimento al Comune

RomaToday è in caricamento