Mercoledì, 23 Giugno 2021
Avvocato del Cittadino

Opinioni

Avvocato del Cittadino

A cura di Emanuela Astolfi

Affitto, 5 cose da NON fare se l’inquilino non paga

Non lascia l’appartamento e non paga l’affitto. Sentiamo questo genere di lamentele allo sportello locazioni di Avvocato del Cittadino, quasi quotidianamente.


Per questo, vi indico 5 consigli su cosa NON FARE se il conduttore non paga il canone pattuito.


1. NON STACCATE LE UTENZE– Anche se nel pensiero di molti proprietari di immobili – stufi di aver a che fare con conduttori che si approfittano della lentezza dell’esecuzione dello sfratto e rimangono per mesi e mesi in casa senza pagare un euro di affitto (!!!) – è del tutto legittimo incentivare “impetuosamente” l’inquilino a lasciare l’appartamento staccandogli le utenze, la giurisprudenza è di tutt’altro avviso. Secondo la Cassazione Penale (sezione VI, sentenza 25 ottobre 2012 n 41675), infatti, è reato interrompere la somministrazione delle forniture di elettricità ed acqua nell’appartamento concesso in locazione


2. NON CAMBIATE LA SERRATURA – soprattutto chi “affitta in nero”, pensa di poter cambiare la serratura e buttare fuori di casa l’inquilino moroso. Anche in questo caso, attenzione, non cambiate la serratura, commettereste un reato! E soprattutto, non affittate in nero! Rischiate pesanti sanzioni dall’Agenzia delle Entrate mentre, con strumenti come la cedolare secca a canone concordato al 10% potete godere di un importante risparmio. Con noi di Avvocato del Cittadino, con la quota associativa di 20 euro, ottienete gratis il calcolo del canone concordato


3. NON LASCIATE PASSARE TROPPI MESI – Se il conduttore non paga, non fate passare tempo. Procedete subito con lo sfratto che, purtroppo, dura molti mesi.


4. NON FATE CRESCERE IL DEBITO CON IL CONDOMINIO – Se l’inquilino non paga il condominio, fatelo voi, non fate crescere il debito. Successivamente, richiederete al conduttore la restituzione di quanto avete versato per suo conto


5. NON LACIATE CHE L’INQUILINO “CONSUMI” IL DEPOSITO CAUZIONALE – non lasciate che l’inquilino stia due mesi gratis in casa vostra per “consumare” il deposito cauzionale, se poi troverete importanti danni nell’immobile, non avrete più - subito!- la somma a disposizione per effettuare le riparazioni necessarie.


Per un appuntamento con il nostro Sportello Locazioni, potete chiamare allo 06.45433408 e fissare un appuntamento con i legali che gestiscono per l’associazione lo sportello. La quota associativa per godere delle consulenze (5 all’anno con tutti i professionisti che collaborano con l’associazione) è di 20 euro.

Si parla di

Affitto, 5 cose da NON fare se l’inquilino non paga

RomaToday è in caricamento