Tennis & Friends, edizione speciale al Foro Italico. Meneschincheri: "Quest'anno ancora più bisogno di fare prevenzione"

Il patron della manifestazione che lega sport e prevenzione intervistato da RomaToday

Si accendono i riflettori al Foro Italico per la decima edizione di Tennis & Friends, uno tra i più importanti eventi sociali nell’ambito della prevenzione in Italia, in programma sabato 17 e domenica 18 ottobre.

Un edizione "speciale" quella di quest'anno, che tutto il pubblico potrà seguire anche in live streaming. Tanti gli ospedali e le strutture sanitarie che, su tutto il territorio nazionale, apriranno le porte per visite specialistiche gratuite, con un obiettivo chiaro: "Non smettere di fare prevenzione" anche (anzi, soprattutto) ai tempi del Covid.

A parlare di questa edizione speciale a RomaToday è stato il patron di Tennis & Friends Giorgio Meneschincheri.

Tennis & Friends, l’evento dedicato allo sport e alla salute, giunge quest’anno alla decima edizione. Cosa è cambiato quest’anno rispetto agli anni passati?
L’edizione 2020 è stata completamente rinnovata nella organizzazione e nella fruizione. Le persone potranno seguire questa 2 giorni di evento, il 17 e 18 ottobre, in live streaming dal nostro sito tennisandfriends.it a dalla nostra pagina Facebook e prenotare la propria visita specialistica gratuita sul nostro sito recandosi così nelle strutture sanitaria in assoluta sicurezza.

Negli anni passati erano stati allestiti dei box per le visite direttamente al Foro Italico. Quest'anno quindi le persone andranno direttamente in struttura?
Esattamente. Quest'anno il nostro intento è di proporre un evento molto più diffuso e capillare. Non volevamo creare file o assembramenti  al Foro Italico, come avviene ogni anno, e abbiamo chiesto la disponibilità a diverse strutture e operatori sanitari sul territorio italiano che hanno subito deciso di aprire le porte dei loro ambulatori accessibili previa prenotazione sul nostro sito. In questo modo riusciamo a fare una prevenzione sicura e accessibile anche a chi non sarà a Roma con 15 ospedali aperti tra Lazio, Lombardia, Campania, Puglia e Sicilia e 71 ambulatori attivi contemporaneamente. Le persone potranno verificare sul sito, le strutture che hanno aderito nella propria città.

Tennis & Friends è in prima linea per la prevenzione. Si può fare prevenzione in un momento così delicato come quello del Covid?
Non solo si può ma si deve. Quest'anno c'è ancora più motivo di fare prevenzione. La prevenzione non può attendere che la pandemia sia finita. Tante persone in questi mesi non hanno fatto prevenzione per paura del Covid. Durante il lockdown sono aumentati i decessi per tumori, malattie ematologiche e cardiovascolari. La paura del contagio ha allontanato dagli ospedali il 20% dei malati oncologici così come si è registrata una riduzione del 50% di ricoveri per infarto del miocardio. Dati importanti che danno un'idea ben precisa di quanto la gente abbia timore o sia distratta dall'emergenza sanitaria del momento, quindi pensano più a difendersi dal virus che al futuro, alla prevenzione appunto. Con prudenza e nel rispetto delle regole, è necessario tornare a fare prevenzione garantendo la continuità dei percorsi di cura e degli screening.

Cosa succederà esattamente il 17 e 18 ottobre?
Dallo Stadio Pietrangeli del Foro Italico di Roma, prenderà il via Tennis & Friends Live, a tutto palco, che prevede collegamenti dalle strutture sanitarie e dagli impianti sportivi situati in diverse città italiane. Il programma è ricco d'incontri, riflessioni, punti di vista e conversazioni, sulle difficoltà che stiamo affrontando e sulle possibili soluzioni percorribili, guardando al futuro. Parteciperanno rappresentanti delle Istituzioni, medici specialisti e campioni dello sport. Gli utenti collegati potranno commentare e postare domande in diretta. Sul palco ci saranno anche gli ambassador legati da anni alla manifestazione, che porteranno le loro testimonianze e si faranno portavoce dell’importanza di sport e salute. Mentre sul campo da tennis si svolgeranno degli incontri degli AMTI Associazione Medici Tennisti Italiani con gli Ambassador del mondo della cultura, dello sport e dello spettacolo che da tanti anni sostengono la manifestazione. Tutti con un unico obiettivo: promuovere la prevenzione in un anno in cui la gente si sta dimenticando di fare quei controlli periodici fondamentali.

Si tratta quindi di un aiuto concreto allo sport, alla salute, alla prevenzione in una manifestazione che alimenta il senso di solidarietà e di amicizia che abbiamo visto acuirsi ancora di più in periodi di crisi ...
Tennis & Friends raggruppa quattro "s": salute, sport, solidarietà e sostenibilità. Grazie al contributo fondamentale dei nostri partner abbiamo inoltre avuto la possibilità di acquistare un ecografo portatile che verrà donato all’Istituto lazzaro Spallanzani di Roma e servirà ad assistere a domicilio i malati di Covid-19. Ne approfitto quindi ancora una volta per ringraziare gli operatori nazionali, le strutture e tutte le aziende partner che hanno permesso anche quest’anno la realizzazione di Tennis & Friends puntando tutto sulla sicurezza e sulla prevenzione.

L’importanza del valore sociale in una manifestazione come la sua come ha inciso quest’anno nell’ambito della organizzazione stessa del Tennis & Friends?
L’aver dovuto cambiare ora di in ora i nostri programmi ha resto questa manifestazione intensa e particolarmente significativa. Abbiamo notato grande sensibilità da parte dei medici, delle istituzioni e della popolazione che è vicina a questi progetti sociali. Quest’anno i nostri obiettivi si sono ulteriormente rafforzati consapevoli che la sempre crescente esigenza di fare prevenzione gratuitamente sta diventando fondamentale ora più che mai, le difficoltà sociali ed economiche lo dimostrano e noi vogliamo fare la nostra parte. Sono davvero tante le istituzioni sanitarie, le aziende e le organizzazioni che ha supporto hanno creato insieme a noi una rete solidale davvero preziosa. Questo ha permesso di organizzare una programmazione davvero eccezionale che ci auguriamo possa essere incisiva in ambito di prevenzione sanitaria soprattutto in un periodo in cui le persone, particolarmente spaventate, possano trascurare l’importanza dei controlli sanitari. Il nostro messaggio vuole essere di speranza e soprattutto di coraggio, in sicurezza è possibile effettuare controlli e prevenire malattie che rischiano invece di appesantire ulteriormente il sistema sanitario italiano.

ELENCOSTRUTTURE_v3-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Stanno festeggiando Pasqua in casa": i vicini segnalano, i carabinieri arrivano e multano 10 persone

  • Orrore a Genzano: fa trekking, trova resti umani e frammenti di bare

  • Il virus viaggia su bus e treni a Roma: i Nas trovano tracce di Covid su pulsanti e maniglie

  • Roma e il Lazio tornano in zona arancione, venerdì il nuovo monitoraggio dell'Iss

  • Lazio in zona arancione, cosa si può fare e cosa è vietato: le regole

  • Terrore nella serata di Pasqua: sequestra i due figli piccoli e minaccia di ucciderli

Torna su
RomaToday è in caricamento