rotate-mobile
Salute

Le punture di zanzara possono trasmettere il Coronavirus? La risposta degli esperti

L'Istituto Superiore di Sanità chiarisce i dubbi rispetto al possibile contagio di Covid-19 attraverso le zanzare

Arriva il caldo, l'estate è alle porte e tanti si sono posti la domanda "Le zanzare possono trasmettere il Covid-19"? Le punture di zanzara, oltre ad arrecare fastidioso prurito, infatti, quest'anno fanno sorgere un'ulteriore paura.

Zanzare e Covid-19, cosa sapere

Ma il passaggio di questi fastidiosi insetti da un individuo all'altro può davvero contribuire al contagio di Coronavirus? A fare chiarezza sull'argomento è L'Istituto Superiore di Sanità, il quale sottolinea che "il Covid-19 è un virus respiratorio e si trasmette da uomo a uomo principalmente attraverso le minuscole goccioline emesse con starnuti o colpi di tosse o portando le mani alla bocca, al naso o agli occhi dopo aver toccato superfici od oggetti contaminati di recente".

Covid-19, i dermatologi segnalano "dita blu" e vescicole simili alla varicella

Ad oggi, sottolinea ancora l'ISS, non ci sono evidenze scientifiche sulla trasmissione attraverso zanzare o altri insetti che succhiano sangue (come anche le zecche, ad esemèio), che invece sono veicolo dei cosiddetti albovirus, responsabili di malattie completamente diverse dal Covid-19 come ad esempio la dengue e la febbre gialla.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le punture di zanzara possono trasmettere il Coronavirus? La risposta degli esperti

RomaToday è in caricamento