Previeni il Cheratocono: screening gratuito della patologia oculare

Fino ad ottobre, in 16 città italiane (Roma compresa), si può prenotare gratuitamente uno screening per indagare sul cheratocono, patologia oculare che può portare alla cecità

Dal 10 settembre all'11 ottobre, 16 città italiane - Roma compresa - aderiscono alla campagna di prevenzione e diagnosi del cheratocono. 

Cos'è il cheratocono

Il cheratocono è una patologia oculare che può portare alla cecità: causa l’assottigliamento e la deformazione della cornea, può esordire fin dalla pubertà e se non immediatamente diagnosticato è difficilmente curabile, se non con un trapianto di cornea. Le cause del cheratocono non sono ancora chiare, ma vi è un certo grado di familiarità.

La campagna

Se vuoi indagare, perché credi di soffrire di cheratocono, o se hai casi di cheratocono tra familiari, puoi prenotare il tuo screening gratuito selezionando la città più vicina a te. Lo screening è dedicato a pazienti di età compresa fra i 15 e i 35 anni che non abbiano mai avuto diagnosi di cheratocono. 

Lo screening a Roma

Nel Lazio aderisce alla Campagna Nazionale di prevenzione e diagnosi del cheratocono Il Policlinico Gemelli. Sul sito curagliocchi.it è possibile scegliere la data e l'ora, consultando il calendario e i giorni disponibili (segnalati in colore azzurro). Se i giorni sul calendario sono tutti di colore grigio, il centro selezionato ha esaurito le proprie disponibilità.

Per maggiori informazioni: https://curagliocchi.it/

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul Raccordo Anulare, scontro tra auto e moto: morti due giovani di 27 e 20 anni

  • Morto in un incidente sulla Tangenziale est, sbalzato dalla Smart e investito da un pullman

  • La Lazio e la passione per le moto: Finocchio e Borghesiana piangono Daniele, il giovane morto in un incidente stradale

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 14 e domenica 15 settembre

  • Ikea, apre un nuovo punto nella Capitale

  • Ragazza impiccata al parco giochi, il ritrovamento dopo una notte di ricerche. Il racconto del custode

Torna su
RomaToday è in caricamento