Domenica, 21 Luglio 2024
Attualità

Ztl Fascia Verde, ok della Regione al piano di Gualtieri. Tutte le novità e quando entreranno in vigore

Slittano le restrizioni, per ora le regole sono quelle già stabilite negli scorsi anni. L'attivazione dei varchi a fini sanzionatori non ci sarà prima di inizio 2024

Dopo l'intervento di Roberto Gualtieri in consiglio comunale e la conferenza stampa di Francesco Rocca in Regione, il quadro relativo alla nuova Ztl Fascia Verde si può dire completo. La Pisana, dopo mesi di dibattito, scontri, recriminazioni e proteste di piazza, ha approvato il Piano dell'Aria stilato dall'amministrazione capitolina. Le restrizioni all'accesso per i veicoli maggiormente inquinanti vengono prorogate al 2024 e quello che esce dagli incontri tra le due istituzioni è un piano più mitigato, che avrà ancora bisogno di qualche mese.

La Ztl Fascia Verde slitta a novembre 2024

La Ztl Fascia verde, in base a quanto comunicato anche da Gualtieri durante un consiglio straordinario tenutosi nel pomeriggio di venerdì 27 ottobre, slitterà nella sua piena applicazione a novembre 2024. Il Piano del Comune, approvato anche dalla Regione Lazio nella serata di ieri, avrà dunque validità per un solo anno, il 2023-2024, per poi essere ridefinito per il 2025. 

Salvi per ora i Diesel Euro 4

Il Sindaco, davanti all'assemblea capitolina, aveva così spiegato in sintesi le novità: "L'accordo con la Regione ha validità per una sola annualità, la 2023/2024 - le sue parole -. Questo ci consentirà di poter ulteriormente monitorare i dati sulla qualità dell'aria e poi di riformulare una nuova proposta dal 2025 in poi, insieme alla Regione. La rimodulazione non farà entrare in vigore il divieto nella fascia verde per gli euro 4 diesel, posticipandolo agli anni successivi. Consente poi l'ingresso di Gpl, monofuel e bifuel e permette agli altri veicoli di avere 60 giornate libere di accesso. Si offre, infine, la facoltà alternativa di installare il dispositivo Move in. L'attivazione dei varchi avverrà tra diversi mesi".

Chi viene escluso dalla Fascia Verde 

Viene così confermato il posticipo a novembre 2024 del divieto per gli Euro 4 diesel nella Fascia Verde, come comunica anche l'agenzia Roma Servizi per la Mobilità, divieto la cui entrata in vigore sarà "comunque vincolata al monitoraggio dell'aria e degli inquinanti" fanno sapere. La rimodulazione della delibera prevede un piano con validità annuale, dal mese di novembre che sta per iniziare a novembre 2024. I divieti già esistenti restano in vigore: per le auto a benzina fino a Euro 2 e per le Diesel fino Euro 3, per moto e motorini fino a Euro 1. Per chi possiede questi veicoli, la Fascia Verde resterà off-limits. Via libera, invece, ai veicoli a GPL, mono e bi--fuel, cioè tutti quei veicoli con un impianto GPL o con alimentazione benzina + GPL. Chi non vorrà o non potrà effettuare il "revamping" del proprio mezzo, passandolo a GPL e rientra nelle categorie inquinanti, sono previste dal Piano 60 giornate di libero accesso, oltre le 52 domeniche in cui la circolazione è già libera. C'è poi la possibilità di installare il dispositivo "Move In", come un telepass che permette di avere un pacchetto di chilometri di libero accesso, ogni anno, alla Ztl Fascia Verde. 

Rocca: "Approvazione per senso di responsabilità"

"La giunta ha approvato la proposta proveniente dal Comune di Roma sull'attuazione del piano dell'aria della città di Roma - ha dichiarato il presidente della Regione Lazio Francesco Rocca al termine della riunione dedicata, nella serata del 27 -. Lo abbiamo fatto con grande senso di responsabilità, pur consapevoli che questo non è il provvedimento che molti si attendevano. Ma c'è un quadro di riferimento che ci vincola. Quindi abbiamo lavorato a saldi invariati per consentire che si arrivasse ad un risultato. Con questo provvedimento - ha aggiunto Rocca - si sposta ad ottobre 2024 la questione degli euro 4 e si dà un minimo di respiro sul Move In, per cui serviranno alcuni accorgimenti tecnici. Abbiamo anche adottato una raccomandazione su un aspetto che ci preoccupa. L'articolo 17 pone limiti ai Comuni sopra i 10mila abitanti con un adeguato tpl. Ma questa valutazione non spetta a noi, quindi dobbiamo comprendere se questo impatto sarà compatibile. Rimettiamo al Sindaco questa valutazione". 

Gualtieri: "Nuova delibera non aggiunge veicoli, regole come stabilite nel 1999"

Gualtieri ha aggiunto che "la nuova normativa non introduce limiti alla circolazione di veicoli che non fossero già limitati dal 2019. La nuova delibera non aggiungerà nessuna classe di veicoli in più rispetto a quelli che già vigono, ma introdurrà dei meccanismi che permetterà ai divieti di essere sostenibili". Il primo cittadino ha poi ricordato che "gran parte delle limitazioni sono in vigore da anni, la Fascia Verde venne definita nel 1999 e introdotta nel 2015 sui confini quasi identici all'attuale e su una superficie anche maggiore dell'attuale. I divieti alle benzina Euro 0 e 1 e Diesel Euro 0 e 2 nella Fascia Verde esiste da fine 2015. Il divieto alle benzina Euro 2 e Diesel Euro 3 esiste dal 2016 nell'Anello Ferroviario ed è stato esteso nel 2019". 

Con nuove regole 58 autobus non entreranno nella Ztl 

"Siamo arrivati a una ulteriore mitigazione - ha detto nel suo intervento in aula Giulio Cesare l'assessore capitolino alla mobilità, Eugenio Patané - grazie alla mediazione dell'assessora all'ambiente Sabrina Alfonsi con la Regione Lazio: si è riusciti a consentire all'amministrazione comunale di proporre modifiche a saldo invariato degli inquinanti. Voglio ringraziare la Regione Lazio per la cooperazione. Sul rinnovo della flotta dei mezzi Atac - ha aggiunto l'assessore - a oggi i mezzi che non possono entrare in Fascia Verde sono solo 58 su 2.083 e li possiamo utilizzare anche per altri servizi che non siano quelli della Fascia Verde". Ovviamente il nuovo Piano comporterà l'obbligo di potenziare il trasporto pubblico locale. L'aumento della flotta, spiega il Campidoglio, oltre alla frequenza delle corse "sta già dando i primi frutti, ma sarà completato nel 2026". Dal 2024 ci sarà l'incremento del chilometraggio più significativo. "Tempi più impegnativi - spiega Gualtieri - per il potenziamento di metro e tram". Da dicembre si riaprirà il servizio serale della metro A. 

Quando i varchi saranno attivi per le sanzioni

Alla fine della giostra, i varchi installati in tutta Roma per delimitare il perimetro della nuova Ztl Fascia Verde "avranno solo una funziona di monitoraggio - ha concluso Gualtieri in consiglio - mentre l'attivazione ai fini sanzionatori avverrà tra diversi mesi, quando tutti i cittadini avranno la possibilità del Move In o il monitoraggio degli accessi". Presumibilmente entro il primo trimestre del 2024. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ztl Fascia Verde, ok della Regione al piano di Gualtieri. Tutte le novità e quando entreranno in vigore
RomaToday è in caricamento