menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Roma e il Lazio in zona gialla, cosa si può fare e cosa no: tutte le regole

A Roma riaprono bar e ristoranti, ma anche musei e parchi archeologici. Tutte le regole della zona gialla: dagli spostamenti tra regioni alle visite ad amici e parenti, cosa si può fare e cosa no

Roma e il Lazio in zona gialla da lunedì 1 febbraio. Con la diminuzione dell’indice Rt si allargano le maglie delle restrizioni imposte per contenere i contagi da Covid-19. Le regole della zona gialla resteranno in vigore fino al 15 febbraio, quando è attesa la nuova ordinanza del Ministro della Salute. 

Roma e il Lazio in zona gialla: spostamenti e "coprifuoco"

Ma cosa si può fare e cosa no in zona gialla? I punti fermi restano il divieto di spostamento tra Regioni e il coprifuoco dalle 22 alle 5. In questi casi spostamenti consentiti per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o motivi di salute. 

Zona gialla: visite ad amici e parenti consentite

Sì alle visite ad amici o parenti. È consentito, una sola volta al giorno, spostarsi verso un'altra abitazione privata abitata della stessa Regione, tra le ore 5 e le 22, a un massimo di due persone, oltre a quelle già conviventi nell'abitazione di destinazione. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che convivono con loro.

Riaprono bar e ristoranti: gli orari in zona gialla

Con la zona gialla nel Lazio e a Rona riaprono bar e ristoranti. È possibile consumare cibi e bevande all'interno dei bar, dei ristoranti e delle altre attività di ristorazione, dalle 5 alle 18. Negli stessi orari è consentita senza restrizioni la vendita con asporto di cibi e bevande. La vendita con asporto è possibile anche dalle 18 alle 22, ma è vietata in tali orari ai soggetti che svolgono come attività prevalente quella di bar senza cucina o commercio al dettaglio di bevande. La consegna a domicilio è consentita senza limiti di orario, ma deve comunque avvenire nel rispetto delle norme sul confezionamento e sulla consegna dei prodotti.

Negozi e centri commerciali: aperti o chiusi?

Negozi e centri commerciali. Nelle giornate festive e prefestive sono chiusi gli esercizi commerciali presenti all'interno dei centri commerciali e dei mercati, a eccezione delle farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, punti vendita di generi alimentari, tabacchi ed edicole. Per svolgere la propria attività i negozi di vendita al dettaglio devono assicurare, oltre alla distanza interpersonale di almeno un metro, che gli ingressi avvengano in modo dilazionato e che venga impedito di sostare all'interno dei locali più del tempo necessario all'acquisto dei beni.

Riaprono musei, mostre e parchi archeologici ma non nel week end

Zona gialla che consente la riapertura al pubblico dei musei e dei luoghi della cultura, ma solo dal lunedì al venerdì, con esclusione dei giorni festivi. A Roma riaprono musei civici e il parco archeologico del Colosseo: tantissime le collezioni permanenti e le nuove mostre da visitare. Qui tutto quello da vedere nei musei e al Colosseo con Roma tornata in zona gialla. Le modalità di fruizione dei luoghi della cultura prevedono tuttavia ingressi contingentati, termoscanner per misurare la temperatura, uso obbligatorio della mascherina e distanziamento. Insomma il rispetto generale delle misure anti-Covid. Restano ancora chiusi teatri e cinema

Attività sportiva in zona gialla: cosa si può fare

Sospese le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere e centri termali, fatta eccezione per l'erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza per le attività riabilitative o terapeutiche e per gli allenamenti degli atleti, professionisti e non professionisti, che devono partecipare a competizioni ed eventi riconosciuti di rilevanza nazionale con provvedimento del CONI o del Comitato Italiano Paralimpico È possibile praticare l'attività venatoria. rimanendo sempre all'interno della propria Regione o Provincia autonoma.

regole_zona_gialla-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento