rotate-mobile
Attualità

I bambini sono agitati, scoppia la lite tra la madre e la hostess: volo Olbia-Fiumicino torna indietro

È successo lunedì pomeriggio su un aereo partito dall'aeroporto sardo alle 17: i piccoli si rifiutavano di mettere la cintura, ed è scoppiato il litigio

Una lite animata tra una hostess e una donna, madre di due bambini, ha costretto il pilota di un aereo appena decollato dall'aeroporto di Olbia e diretto a Roma Fiumicino a fare dietrofront e a tornare in Sardegna, con ripercussioni per tutti i passeggeri. Motivo del contendere, la vivacità dei piccoli, 2 e 4 anni, che avrebbero rifiutato di mettere le cinture di sicurezza scatenando la protesta della hostess e la reazione della madre.

Stando a quanto riportato da 'La Nuova Sardegna', tutto è successo lunedì pomeriggio su un volo operato da Volotea. La donna aveva trascorso qualche giorno di vacanza in Gallura, e poi si era imbarcata insieme con i due figli su un volo per Fiumicino in partenza alle 17.

Una volta saliti e seduti, i bambini si sarebbero rifiutati di mettere la cintura di sicurezza e tra la hostess e la madre sarebbe nato un diverbio, poi degenerato. E così l’aereo, decollato da una ventina di minuti, è tornato indietro: il pilota ha deciso di rientrare a Olbia, dove ad attendere passeggeri e crew c’era la polizia di frontiera, che ha raccolto le testimonianze e sta cercando anche di capire se effettivamente - come riferito - sarebbe stato lanciato un telefono durante la lite.

La donna ha respinto le accuse, ma ora rischia di essere sanzionata. L’aereo, alla fine, è atterrato con due ore di ritardo a Fiumicino.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I bambini sono agitati, scoppia la lite tra la madre e la hostess: volo Olbia-Fiumicino torna indietro

RomaToday è in caricamento