menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Casal de' Pazzi, nei pacchi di Natale la 'sanità pubblica territoriale': la protesta per riaprire Villa Tiburtina

Le realtà sociali della zona hanno raccolto oltre 1500 firme a sostegno della campagna. Il 28 dicembre in programma un incontro con Fondazione Lorillard Spencer Cenci

Pacchi regalo e un albero di Natale carico di richieste per il futuro, dai servizi sociosanitari alla sanità pubblica. E' la protesta simbolica messa in campo oggi dalle realtà sociali dei quartieri di Casal de' Pazzi, Rebibbia e Ponte Mammolo che nelle scorse settimane hanno avviato una campagna per riaprire il poliambulatorio Villa Tiburtina. 

"Oggi, a distanza di due mesi dalla prima assemblea pubblica al Parco Cicogna, e con oltre 1500 firme raccolte nei numerosi banchetti sparsi nel quartiere, l'Assemblea 'Riapriamo Villa Tiburtina' ha percorso le strade del quartiere per un volantinaggio natalizio", scrivono in una nota.

La campagna: "Riapriamo Villa Tiburtina"

"L'iniziativa ha avuto simbolicamente come meta finale il cortile di Villa Tiburtina, dove abbiamo lasciato pacchi regalo e un albero di Natale carico di richieste per il futuro: una medicina territoriale pubblica ed efficiente tramite un punto sanitario che sappia prendere in carico i bisogni socio-sanitari delle persone e che cerchi l'interlocuzione con il territorio", spiegano. "In tempo di Coronavirus, in cui si fa un gran parlare di sanità territoriale, chiediamo da subito l'apertura di un ambulatorio pubblico nel territorio di Rebibbia-Ponte Mammolo che ne è sprovvisto ormai da più di 10 anni".

La mobilitazione non si ferma qui. Gli animatori della campagna per la riapertura dello spazio fanno sapere che il prossimo 28 dicembre incontreranno la proprietà dell'immobile, la Fondazione Lorillard Spencer Cenci, "alla quale avanzeremo le nostre proposte", hanno fatto sapere. Il tutto, "in attesa che anche le altre istituzioni coinvolte - Università La Sapienza, Asl Rm2, Municipio IV, Comune di Roma e Regione Lazio - ci diano finalmente una risposta e ci ricevano per un confronto".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Notizie

Blocco traffico a Roma: domenica 24 gennaio niente auto nella fascia verde

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    "Ma che c'hai prescia?", cosa significa e perché si dice così

  • Sicurezza

    Come eliminare l’odore di fumo in casa

  • social

    "Fa er provola", perché si dice così?

Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento