rotate-mobile
Giovedì, 23 Maggio 2024
Attualità

Il modo migliore per viaggiare da Roma a Viterbo? In una busta della spazzatura

Questa l'idea della pagina satirica "Viterboh" per denunciare la carenza di mezzi del trasporto pubblico e la presenza di troppe discariche sul territorio

L’ironia è fondamentale per non gettarsi nella disperazione. Altre volte serve anche per denunciare, con il sorriso, i disservizi ed i problemi che la gente comune è costretta, ogni giorno, ad affrontare. È il caso, ad esempio, di chi abita a Viterbo e provincia e che deve, per svariati motivi, andare e tornare da Roma con i mezzi. Una vera e propria impresa che, questa estate, diventerà una “mission impossible”.

Viterboh

Così la pagina satirica “Viterboh”, da leggere con l’accento sulla “o”, ha voluto realizzare un video per consigliare metodi alternativi per andare dalla Capitale nella Tuscia. Un corto che, nel giro di pochi minuti, mette in fila alcune criticità importanti del territorio: la carenza di trasporti pubblici, le discariche e i cinghiali.

Da Roma a Viterbo

Nel video si vede una ragazza che chiede consiglio a due amici su come poter andare da Roma a Viterbo. Una domanda alla quale è difficile dare una risposta, soprattutto perché la ragazza ha fretta e vorrebbe, addirittura, un metodo sicuro per compiere questa impresa.

Il riferimento è, ovviamente, alla Roma Viterbo, una delle peggiori ferrovie d’Italia secondo il rapporto Pendolaria di Legambiente. Una linea, gestita da Astral e Cotral, che ogni giorno mette alla prova i pendolari tra ritardi, guasti e soppressioni. In alternativa, oltre agli autobus, ci sarebbe la FL3 Cesano Viterbo di Trenitalia. Condizionale d’obbligo visto che, per lavori, la linea sarà chiusa dal 10 luglio all’8 settembre. Inizialmente i lavori sarebbero addirittura dovuti durare tre mesi.

Meglio in un sacco della spazzatura

Così i due ragazzi consigliano alla donna di infilarsi in un sacchetto della spazzatura (con un po’ di pappardelle al cinghiale, per tenere lontani i cinghiali) ed entrare in uno dei cassonetti della raccolta stradale di Roma. Ad un certo punto, la ragazza esce da un bustone nero in piazza San Lorenzo, nel cuore di Viterbo: “La monnezza è l’unica cosa che arriva a Viterboh, arriva da tutta Italia” dicono i due attori con il volto soddisfatti.  

Pochi giorni fa c’è stato il via libera all’ampliamento della discarica di Monterazzano, un provvedimento che farà arrivare ancora più rifiuti nella Tuscia. A Viterbo scaricano, in pratica, tutte le grandi città della Regione. Una situazione che la città e la provincia vogliono ovviamente cambiare.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il modo migliore per viaggiare da Roma a Viterbo? In una busta della spazzatura

RomaToday è in caricamento