rotate-mobile

VIDEO | Coronavirus, al via i test sierologici all'autostazione Tibus: il primo pullman arriva dalla Romania

Le immagini dalla postazione sanitaria allestita dentro la stazione degli autobus per effettuare i test sierologici a chi proviene da Romania, Bulgaria e Ucraina

Prima la presa della temperatura corporea a tutti i passeggeri a bordo. Poi, con l’aiuto di un mediatore culturale, viene spiegata la possibilità di fare su base volontaria il test rapido per il Covid-19 presso il presidio sanitario allestito ad hoc da medici e infermieri dell’Istituto Lazzari Spallanzani di Roma.

Sono partiti mercoledì 29 luglio, i primi test sierologici per chi arriva nella Capitale da alcuni paesi dell'est Europa (Romania, Bulgaria ed Ucraina), all'autostazione Tibus. I primi a Roma, sono stati tre passeggeri a bordo di un pullma proveniente dalla Romania. Sul posto anche l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato: “Seguamo la curva dei contagi e di conseguenza è importante effettuare questo lavoro, per la sicurezza di chi viaggia ma anche dei cittadini di Roma”.

Resta obbligatoria la quarantena domiciliare di 14 giorni, anche per chi fa il test: “Questo è quanto viene indicato dall’ordinanza del Ministero - risponde D’Amato -. Per chi non ha la possibilità di farlo in un luogo sicuro ci sono le strutture ricettive che abbiamo messo a disposizione fin dall’inizio dell'emergenza”.

Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Coronavirus, al via i test sierologici all'autostazione Tibus: il primo pullman arriva dalla Romania

RomaToday è in caricamento