Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Emergenza Covid, centinaia di cittadini bengalesi in coda per il tampone: "Lo facciamo per tutti"

Le immagini e le voci dal presidio sanitario di Torpignattara, dove centinaia di cittadini originari del Bangladesh stanno eseguendo il tampone per il Covid-19

 

Uomini e donne, tanti bambini. Famiglie intere di cittadini originari del Bangladesh che, in queste ore, stanno eseguendo il tampone per il Covid-19 nel presidio sanitario di via Nicolò Forteguerri, a pochi passi da largo Preneste.

Iniziativa messa a punto dalla Asl Roma 2 e dall’assessorato alla sanità regionale per provare ad individuare eventuali positivi al Coronavirus nella comunità bengalese di Roma, vista la positività registrata in alcuni di loro di rientro dal Bangladesh negli ultimi giorni. “Non ho paura e non ho sintomi ma credo sia giusto farlo, non solo per me, ma per tutti”, dice un ragazzo in coda stamattina, mercoledì 8 luglio, in attesa del suo turno. Codice fiscale o permesso di soggiorno alla mano, numero di telefono e indirizzo e-mail fornito ai sanitari per essere facilmente contattati una volta avuto l’esito.

“Straordinario afflusso al drive-in dove tra ieri e oggi sono già stati effettuati oltre 500 tamponi - dice Alessio D’Amato, assessore alla sanità della Regione Lazio -, e voglio ringraziare della collaborazione la comunità del Bangladesh e le loro autorità religiose. Fino a questo momento non si registrano casi positivi al tampone”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento