Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Spelacchio vs Ferracchio: tra Roma e Milano è sfida tra alberi di Natale

Abbiamo chiesto a romani e milanesi di commentare i due alberi. Ecco cos’hanno risposto a piazza Venezia e piazza del Duomo

 

Meglio Spelacchio oppure Ferracchio? Anche le festività natalizie contribuiscono ad alimentare la sfida a distanza tra Roma e Milano. Tema della contesta, questa volta, è l’albero di Natale.  Meglio il classico abete di piazza Venezia o l’innovativo cono luminoso di piazza del Duomo? Romani e milanesi sono stati chiamati ad esprimere la loro. 

L'albero secondo i romani

Il derby tra la Capitale ed il capoluogo lombardo ha un padre d’eccezione. E’ stato infatti Andrea Severini, marito della Sindaca Raggi ed attivista grillino di lungo corso, ad accendere la querelle su facebook. L’albero milanese, realizzato da Esselunga, è stato prima accostato ad un monumento d’archeologia industriale, il Gazometro d’Ostiense. Poi il web ha preso il sopravvento. E così “ferracchio”, il nome attribuito da Severini all’abete meneghino, è stato associato ad ogni genere di manufatto. All’occhio dissacratore dei romani, il cono luminoso di piazza del Duomo è sembrato somigliare a tutto, tranne che ad un albero di Natale.

Spelacchio vs Ferracchio

E per i milanesi com’è Spelacchio? Il celebre abete romano, lontano parente di quello, dileggiato e deriso, che arrivò a piazza Venezia nel 2016, non piace a tutte le latitudini. Sono pochi i cittadini, nel capoluogo lombardo, che dichiarano di preferirlo a Ferracchio. La sfida a distanza è destinata a durare. Ma il risultato tra Spelacchio e Ferracchio appare scontato: il derby tra gli alberi di Natale si è incanalato sui binari del pareggio.

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento