VIDEO | "Ma quale rigenerazione?" Ecco perchè l'abbattimento della tangenziale non basta ai cittadini

Siamo andati a vedere l'area dove un tempo sorgeva la sopraelevata della tangenziale e ascoltato i residenti che si battono per una vera rigenerazione urbana della zona

“Questa non è una rigenerazione urbana, ma solo una sistemazione. Un’occasione persa”. Chi abita qui da anni oggi ha una solo certezza: si poteva fare di più, si poteva ascoltare i cittadini.

Siamo esattamente nel punto in cui, un tempo, i piloni della sopraelevata della tangenziale est separava i palazzi da tutto quello che avevano attorno, compresa la stazione Tiburtina. Un “abbattimento epocale” lo definisce il Campidoglio, anche recentemente sulle pagine social della sindaca di Roma, Virginia Raggi. E di certo non le si può dare torto perché era almeno un decennio che si attendeva questo intervento. Per il dopo abbattimento “si poteva però portare avanti un progetto migliore - dice Ettore Pellegrini, architetto che insieme al comitato di quartiere ha redatto un elaborato sostenuto da 8mila firme -. Quello che accadrà adesso in quest’area disegnerà il suo futuro per i prossimi vent’anni, per questo è importante fare un passo indietro subito”.

Quello che proprio non va giù a chi credeva che da quella prima picconata sulla tangenziale sarebbe partita una riqualificazione a tutto tondo dell’area, è: l’asfaltatura di aree che potevano essere destinate al verde, l’abbattimento di alberi trentennali, una scarsa visione sulla valorizzazione del piazzale ovest (dove sorge la stazione Tibus, per intenderci”)

“Una colata di bitume inutile, suolo pubblico sprecato perché il traffico è ormai veicolato sulla nuova tangenziale e come si può vedere sono poche le auto che arrivano fino a qui - sostiene Lorenzo Mancuso del comitato cittadino stazione Tiburtina -. Non c’è visione, basti pensare che il punto nevralgico di questo progetto è una rotonda che non serve a niente”. “La delibera capitolina sull’anello verde parla esattamente di quello che è contenuto nel progetto che i cittadini hanno elaborato in questa zona - continua Pellegrini -. Dove il patrimonio arborio è patrie integrante di un percorso di rigenerazione, qui si pensa addirittura di abbatterlo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | "Ma quale rigenerazione?" Ecco perchè l'abbattimento della tangenziale non basta ai cittadini

RomaToday è in caricamento