rotate-mobile
Sabato, 1 Aprile 2023

VIDEO | Tra gli studenti in occupazione a La Sapienza: "Contro la guerra, ma anche per una università più inclusiva"

L'iniziativa di protesta dentro la facoltà di Lettere e Filosofia, senza però interrompere il regolare svolgimento delle lezioni

Un’occupazione “soft” quella che dalla scorsa notte, mercoledì 30 marzo, è stata messa in piedi dagli studenti de La Sapienza di Roma all’interno della facoltà di Lettere. Porta aperta e lezioni che vanno avanti come da programma, mentre in aula magna o nel corridoio centrale si tengono le assemblee.

La facoltà di lettere della Sapienza occupata dagli studenti contro la guerra in Ucraina

Iniziativa che rientra in una due giorni di “mobilitazione” con cui gli studenti hanno deciso di affrontare il tema della guerra, tra dibattiti e incontri. Ma non solo, perché “quello he chiediamo è una presa di posizione chiara e netta dell’Ateneo, quale luogo di cultura e formazione - spiega Thomas di Link Sapienza -. Tra i partner della nostra università c’è Leonardo spa, una delle principali aziende produttrici di armi a livello mondiale, e a noi questo non sta bene”.

Con l’occasione torna inevitabilmente il tema della riapertura totale degli spazi di socialità e di studio che, a causa della pandemia, sono stati contingentati: “Con un sistema di prenotazioni che non ha mai funzionato bene e che ha di fatto tolto agli studenti la possibilità di vivere l’università - continua Thomas -. L'occupazione vuole anche riprendersi questi spazi. L'università dove tornare a diventare un luogo pubblico e di confronto per la città”.

Sullo stesso argomento

Video popolari

VIDEO | Tra gli studenti in occupazione a La Sapienza: "Contro la guerra, ma anche per una università più inclusiva"

RomaToday è in caricamento