rotate-mobile

VIDEO | La Sapienza ha un nuovo studentato: 240 posti letto nel complesso Regina Elena

A due passi dell'Ateneo, la struttura porta il nome di Luca Serianni, linguista de La Sapienza scomparso meno di un anno fa

Un edificio completamente ristrutturato e destinato alle residenze universitarie. Porterà il nome del linguista de La Sapienza Luca Serianni, scomparso meno di un anno fa, lo studentato allestito all’interno del complesso ex Regina Elena. La cerimonia di intitolazione e svelamento della targa si è svolta stamattina, giovedì 15 giugno, alla presenza della rettrice, Antonella Polimeni, e del presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca.

"Sapienza è in prima linea per il diritto allo studio", dice la rettrice Antonella Polimeni. "Il nostro impegno per garantire posti alloggio sicuri, accoglienti, e soprattutto accessibili a chi ha minori possibilità o per i più meritevoli è ben delineato da un programma di interventi edilizi: ricordo che sono in corso di realizzazione le residenze di via Osoppo, quelle di via Palestro, dell’ex dopolavoro in Città universitaria e quelle del Polo Pontino di Latina. È inoltre prevista nell’area dell’ex Sdo di Pietralata la realizzazione di un ulteriore studentato da 240 posti che sarà gestito da Lazio DiSCo, intervento di cui Sapienza è stata promotrice curando fino alla progettazione definitiva e avendo messo a disposizione il terreno su cui sorgerà l’edificio".

Il complesso ex Regina Elena, articolato in sette edifici, si estende su una superficie complessiva lorda di circa 24 mila e 500 metri quadrati, con una pertinenza esterna di circa 2mila e 500 metri quadrati. Parte di questo patrimonio edilizio è stato dichiarato di particolare interesse storico-artistico, e risale alla progettualità e alla forte trasformazione di cui il quadrante della città fu oggetto, a partire dai primi del Novecento, con i limitrofi insediamenti del Policlinico Umberto I (anni 1915-22), della Città Universitaria (anni 1932-35), dell’Istituto Superiore di Sanità (anni 1933-34) e degli Istituti Fisioterapici Ospedalieri che furono inaugurati ufficialmente nel 1933 dalla Regina a cui devono il loro nome. “Oggi è senza dubbio un bella giornata, la struttura è molto bella ed accogliente, e risponde ad una domanda sempre più frequente che arriva dagli studenti - dice il presidente Rocca -. Come sapere la Regione Lazio ha aggiunto 4 milioni di stanziamento su questo, alzando anche i parametri dell’Isse per risponde sempre meglio alle famiglie in difficoltà, garantendo così il diritto allo studio”.

Luca Serianni, linguista e filologo, è stato docente emerito della Sapienza, socio dell’Accademia della Crusca e dell’Accademia dei Lincei, vicepresidente della società Dante Alighieri, autore di molti volumi e pubblicazioni dedicate alla linguistica. “Un docente esemplare - ricorda la rettrice - . Sinceramente dedita a tutti coloro ai quali trasmetteva qualcosa, fosse un insegnamento o un pensiero o un’idea o, più semplicemente, una parola. Vogliamo che resti tangibilmente presente nella comunità studentesca che tanto lo ha amato ed è per questo che abbiamo scelto di intitolargli la nostra residenza”.

Video popolari

RomaToday è in caricamento