Marco Doria e la bomba trovata sulla sua auto: "Minacce da due anni, ma non ho intenzione di fermarmi"

Marco Doria racconta quei momenti di paura in cui trova l'ordino esplosivo installato sulla sua auto, ma anche l'intenzione di andare avanti con il suo lavoro

Sale in macchima e fa partire il tergicristalli, ma un rumore strano lo ferma. Un pezzo di plastica evidentemente manomesso che tocca con le spazzole. Poi la scoperta: un pacco bomba innescato proprio sulla sua auto.

Marco Doria, già presidente dell'associazione in difesa di ville e parchi storici di Roma, e nominato dalla sindaca Virginia Raggi presidente del Tavolo per la riqualificazione dei Parchi e delle Ville Storiche, racconta quanto accaduto nel pomeriggio di ieri, mercoledì 16 giugno, in via Tito Speri nel quartiere di Prati.

“Non mi lascio intimorire, se prima lavoravo 12 ore al giorno, ora sono disposto a farne anche 15 per il bene della mia città”, dice Doria.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Marco Doria e la bomba trovata sulla sua auto: "Minacce da due anni, ma non ho intenzione di fermarmi"

RomaToday è in caricamento