rotate-mobile

VIDEO | Da via del Corso alle librerie: Carlo Farina racconta il suo manuale per "aspiranti non lavoratori"

L’intervista all’inventore di “Pay me to do nothing”, diventato un libro, in cui racconta come riuscire a trovare se stessi lontano da un lavoro “schiavizzante”

"Pagami per non fare nulla" diventa un libro. Era un caldo settembre del 2019 quando RomaToday incontra in via del Corso un ragazzo che, sedia a sdraio e ventilatore, chiede qualche spicciolo ai passanti. A renderlo interessante è il cartello con cui lui lo fa: "Pay me to do nothing. Pagami per non fare nulla, appunto. Tra risate e disappunto, ci raccontò che tirava su una media di 80 euro, in un pomeriggio. 

In poco tempo la sua "trovata" diventa virale sul web così Carlo Farina, 33enne originario di Napoli, fa il giro di giornali e tv. Ora il suo "esperimento sociale" misto a "perfomance artistica" viene raccontato nelle 200 pagine del suo libro. "Un vero e proprio manuale per aspiranti non lavoratori - dice sorridendo Farina -. Ma alla base c'è la voglia si dire semplicemente che, se sei insoddisfatto del lavoro che fai, e se vuoi uno stile di vita alternativo, questo è possibile. La vita è una grande avventura".

"Pay me to do nothing", pubblicato da Momo Edizioni, racconta le mille peripezie che conducono Carlo - in arte Karmen Farina - napoletano, artista, rapper e non-lavoratore, all'intuizione della sua idea messa in pratica nella via dello shopping di Roma. Ma prima della sdraio e del cartello c'è stato altro: il beat-box (le rime rappate e improvvisate sulla metro), le piccole e grandi truffe, "Radio scollettivo". Per citarne alcuni.

Il libro, oltre che in libreria, si può trovare anche direttamente dal suo profilo instagram:  "Scrivere mi ha coinvolto tanto e forse ho trovato la mia strada", spiega Carlo, mentre annuisce al fatto che, alla fine, ha dovuto lavorare anche lui.

Video popolari

VIDEO | Da via del Corso alle librerie: Carlo Farina racconta il suo manuale per "aspiranti non lavoratori"

RomaToday è in caricamento