rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021

A Trastevere la rabbia contro il dpcm, birra sversata in piazza Trilussa: "Questa è la fine dei nostri soldi"

Un flash mob pacifico ma rappresentativo, organizzato dall'Italian Hospitality Network, che proseguirà anche nei prossimi giorni a Roma

Nella serata di lunedì 26 ottobre, la storica scalinata di piazza Trilussa, simbolo della movida romana, è diventata il luogo in cui ristoratori, barman, imprenditori del settore Horeca hanno dato voce alla loro protesta.

Una manifestazione molto rappresentativa, organizzata dall’Italian Hospitality Network, associazione formata da imprenditori romani e non solo, insieme al MIO (Movimento Imprese Ospitalità Italia).

“Un flash mob assolutamente pacifico – ha spiegato a RomaToday Marco Zampilli, membro dell’Italian Hospitality Network – in cui abbiamo portato in piazza la birra scaduta, come simbolo della nostra battaglia. Lì dentro ci sono i nostri soldi, i soldi dei nostri locali, dei nostri ragazzi”. 

La manifestazione in piazza Trilussa è solo uno dei tanti flash mob in programma nei prossimi giorni, oggi 27 ottobre a San Lorenzo, domani probabilmente sotto la Regione, per poi culminare il 2 novembre in una grande manifestazione nazionale. 

Proteste dopo il dpcm, da Centocelle la carica dei "Muli" contro Conte: "Alle imprese pagagli le spese"


 

Video popolari

A Trastevere la rabbia contro il dpcm, birra sversata in piazza Trilussa: "Questa è la fine dei nostri soldi"

RomaToday è in caricamento