Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il Covid non ha cancellato il cancro, assurdo sospendere i day hospital"

Rossella Cocciarelli ci racconta la sua situazione di paziente oncologico ai tempi del Coronavirus: dalla tac saltata alla scoperta di una nuova metastasi

 

Undici anni di battaglia contro un tumore metastatico al seno. Un lungo tempo in cui, malgrado la malattia, Rossella Cocciarelli, non ha mai perso il sorriso. Ma con l’arrivo del Covid, arrivano anche problemi pare.

VIDEO | "Non si muore solo di Covid", la rabbia e la paura dei pazienti oncologici

“Sono stata sempre seguita dal San Filippo Neri da veri professionisti che mi hanno salvato la vita - racconta Rossella, 68 anni -.  Trovo assurdo sospendere un day hospital tanto efficiente per il Covid. Per carità comprendo la gravità del momento, ma il cancro non sparisce”.

Potrebbe Interessarti

Torna su
RomaToday è in caricamento